Loreto: Niccoletti, 'Ospedale umanitario occasione per la città. Miope non riconoscerlo'

Paolo Niccoletti 2' di lettura 12/10/2014 - L'annuncio del progetto di Comune e Regione per ospitare a Loreto la sede del futuro Ospedale Umanitario, ha scatenato molte reazioni ma la maggior parte di queste sono scaturite da emotività e da scarsa informazione.

Innanzitutto il progetto non avrà nessun impatto sulla programmazione dell'offerta sanitaria della nostra zona che resta inalterata. Si tratta infatti di un semplice comodato d'uso di alcuni locali inutilizzati per consentire che Onlus umanitarie internazionali possano organizzare a Loreto, a loro cura e spese, sessioni operatorie per bambini provenienti dal terzo mondo.

Le Onlus reclutano medici ed infermieri volontari che in determinati periodi dell'anno organizzano tali sessioni che sono più facili da eseguire da noi piuttosto che nei rispettivi paesi d'origine. Nessuno mette in discussione la centralità e il ruolo del Salesi, è puerile pensare che in una struttura che in precedenza i nostri consiglieri regionali si sono affrettati a declassare si possano ora fare interventi complessi da mettere in ombra il resto del sistema sanitario regionale o addirittura pregiudicare la salute pubblica con la paura di fantomatici contagi.

Il progetto ha una indubbia rilevanza internazionale e a costo praticamente zero pone Loreto e la nostra Regione al centro di relazioni umane, diplomatiche e professionali che corrispondono alla vocazione della nostra città. Divenire un riferimento internazionale diventa infine la maggior garanzia per preservare alcuni servizi a beneficio del territorio, è del tutto miope non capirlo.

Questi atteggiamenti sono in assoluta malafede; se ci si preoccupa del territorio perché allora questi consiglieri regionali non si preoccupano di accelerare le procedure per l'acquisto a Loreto della risonanza magnetica visto che la delibera è fatta e i soldi ci sono? Come ogni anno li aspettiamo tutti il 10 dicembre, festa della Madonna di Loreto, saranno tutti in prima fila a battersi il petto e a confermare l'importanza di Loreto per tutta la Regione. Per quella data vedremo se ci affacceremo ancora sul sagrato per la benedizione degli aerei in volo o se il livello sarà più basso.


da Paolo Niccoletti 
     
Sindaco di Loreto





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-10-2014 alle 23:35 sul giornale del 13 ottobre 2014 - 364 letture

In questo articolo si parla di politica, Paolo Niccoletti

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/0X7





logoEV