Il talentuoso Nicola Losito si è aggiudicato la nuova coppa pianisti 2014

09/09/2014 - “Questa del 2014 è l’edizione più riuscita” è il primo commento a caldo del maestro Gianluca Luisi al termine della Nuova Coppa Pianisti, il concorso nazionale per categorie che tanto lustro ha dato ai pianisti vincitori e alla città di Osimo sin dalla sua prima edizione del 1968.

Nella splendida cornice del teatro La Nuova Fenice ieri pomeriggio è andato in scena il gran galà con il concerto finale e la premiazione del concorso internazionale “Nuova Coppa Pianisti”. Il diciannovenne Nicola Losito è riuscito ad aggiudicarsi l’ambito riconoscimento avendo la meglio sugli altri 5 finalisti: Margherita Capalbo, Maddalena Giacopuzzi, Sarah Giannetti, Davide e Serena Valluzzi. Losito è originario di Udine ed è allievo della prof.ssa Teresa Trevisan al conservatorio “G. Tartini” di Trieste.

Ha preso parte a numerosi corsi di perfezionamento pianistico in Italia ed all’estero sotto la guida di docenti di fama internazionale. Mostrando una grande maturità ed un incredibile talento Losito ha già vinto numerosi concorsi pianistici. Sul palco della Fenice, ritirando il premio, ha rivelato di essere stato selezionato tra i 27 finalisti del prestigioso concorso pianistico Ferruccio Busoni. Il vincitore della Nuova Coppa Pianisti e del premio “Vinicio Leonardi”, oltre ad aggiudicarsi mille euro avrà la possibilità di registrare un cd che sarà venduto dalla rivista “Amadeus”. “Un’opportunità unica – ha sottolineato il maestro Luisi – per farsi conoscere al grande pubblico.

Non capita spesso che il vincitore di un concorso pianistico abbia la copertina di una rivista così prestigiosa. Nonostante l’indiscusso talento di Losito non è stato facile scegliere il vincitore perché quest’anno – ha aggiunto il direttore artistico – la qualità dei 24 pianisti che hanno preso parte al concorso internazionale era davvero altissima. I sei finalisti hanno suonato molto bene rendendo impegnativa la scelta della giuria”. Ripartito, dopo una pausa di quasi 7 anni, sotto la direzione artistica del maestro Luisi, pescarese, ma osimano d’adozione, il Festival Pianistico Internazionale soprattutto quest’anno è ritornato ai fasti di un tempo, non solo per il numero di partecipanti provenienti da tutto il mondo, inclusa l’Australia, ma per la qualità delle esecuzioni.

Il merito di questa “rinascita” straordinaria va attribuito al maestro Luisi che sta già lavorando con il vice sindaco e assessore alla cultura di Osimo Mauro Pellegrini all’allestimento della prossima edizione. C’è, da parte di entrambi, la volontà di riportare ad esibirsi per la finale l’Orchestra Filarmonica Marchigiana. Sarebbe davvero la ciliegina sulla torta dopo 4 anni di duro ed intenso lavoro. Tornando al concorso internazionale Maddalena Giacopuzzi si è aggiudicata il secondo premio, offerto dal Lions Club di Osimo ,consistente in una borsa di studio da 600 euro e in un concerto nella vicina città di Recanati. Il più antico concorso a categorie del nostro Paese che annovera ben 37 edizioni, ha offerto anche quest’anno una grande opportunità di vetrina e di crescita ai giovani pianisti partecipanti perché “l’obiettivo del Festival - conclude Luisi - è di sostenere i giovani pianisti ed incoraggiare lo studio del pianoforte e della musica”.

Pierluigi D’Ippolito si è aggiudicato la categoria A, Elia Cecino la B, Gianmarco Verrone la C e Anna Caterina Binda la categoria “Enfant prodige”, dove è arrivato terzo il figlio del maestro Luisi il piccolo Pietro di appena 6 anni. Simone Rugani ha invece vinto il concorso nazionale davanti a Davide Valuzzi. Anche questa quarta edizione ha confermato l’importante ruolo artistico e di sostegno svolto dal concorso pianistico nei confronti dei giovani pianisti partecipanti, provenienti da tutto il mondo, che hanno riposto in questa esperienza una piccola parte dei loro sogni e delle loro speranze. Ciò rappresenta, nello stesso tempo, un riconoscimento alla Nuova Coppa Pianisti, all’Amministrazione Comunale di Osimo che si è avvalsa della proficua collaborazione dell’Azienda Speciale A.S.S.O. ed ha creduto fortemente nel festival, ed alle indiscutibili doti, anche organizzative, del maestro Gianluca Luisi, pianista di fama internazionale ed instancabile promotore di eventi culturali ad Osimo attraverso la sua associazione Polo Music.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-09-2014 alle 22:09 sul giornale del 10 settembre 2014 - 1811 letture

In questo articolo si parla di cultura, osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/9wm