Latini e Bordoni (Liste Civiche): 'Astea Energia pronta per le gare. il bilancio è positivo'

2' di lettura 22/07/2014 - Abbiamo ritenuto opportuno, a fine mandato, fare un punto della situazione per relazionare l'operato svolto in due anni di amministrazione della società commerciale del Gruppo Astea.

"Il Gruppo Astea è pronto per le future sfide delle gare del gas su Macerata e su Ancona", dice il consigliere regionale Dino Latini. "Personalemente insieme alla società ho lavorato molto in questo progetto ed oggi possiamo dire che l'Astea ha tutti i requisti per poter partecipare alle gare per l'attribuzione delle nuove concessioni. E' importante che Astea vinca le concessioni del gas al fine di mantenere la sua leadership nel territorio e salvaguardare la società. Se dovesse perdere o non partecipare incasserebbe molte indennità, ma perderebbe un valore enorme in termini di futuro. Per questo oggi ufficializzo l'accordo fatto con la Sgr di Rimini la Sgr di cui ne trarremmo anche un vantaggio anche a livello commerciale".

"Anni intensi ed impegantivi" , ha proseguito Monica Bordoni, "su Astea Energia di cui si sono avviate diverse strategie politiche aziendali, abbiamo cercato di rendere il nostro prodotto sempre più appetibile e avviato una adeguata una rete commerciale strutturata nel territorio capace di reggere la concorrenza, forte e spietata dei competitor. Abbiamo cercato di fidelizzare il nostro cliente anche con offerte personalizzate. Abbiamo dato una nuova immagine alla società e messo in piedi un nuovo modo di comunicare dagli Astea Day, che hanno avuto davvero tanto successo , ad internet , ai social media, allo sportello on-line, all' e-commerce che è già pronto per la vendita on line dei prodotti accessori quali lampade al led. Grande novità in cui l'azienda ha creduto e in cui ha forti potenzialità lo start-up delle rinnovabili, del risparmio energetico.

Siamo partiti con il fotovoltaico, integrato anche con il sistema di accumulo di energia, pompe a calore , lampade al led, solare . Precisiamo che il la società ad oggi ha lavorato nel settore delle rinnovabili in outsourcing, creando un importante indotto, che significia lavoro e occupazione per tutto il territorio. Ricordiamo infine la rete di infrastrutture per le ricariche elettriche che abbiamo posizionato in tanti nostri Comuni soci. Ci auguriamo di aver dato un buon servizio ai nostri utenti e chi ci succederà deciderà di ripartire dalle attività di sviluppo già avviate e che stanno dando ottimi risultati piuttosto che depenanre tutto e ripartire perchè i soldi sono dei nostri cittadini.".


da Monica Bordoni
     
Patto Sociale per Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-07-2014 alle 18:47 sul giornale del 23 luglio 2014 - 1234 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/7Av