Bocce: fa il pieno di concorrenti il meeting dell'amicizia

2' di lettura 14/04/2014 - Sedici centri educativi, un totale di 21 squadre e ben 147 concorrenti: un’edizione record del meeting dell’amicizia, tappa regionale della manifestazione di bocce a squadre per atleti diversamente abili ospitata ieri dall’Anffas onlus Conero e dalla locale bocciofila.

In un’atmosfera di festa, ispirata ai più sani principi di confronto e aggregazione, i partecipanti si sono sfidati sulle corsie fidardensi assistiti da un nugolo di accompagnatori, istruttori e familiari sotto l’occhio attento del direttore di gara Giulio Zampetti, della mascotte della Fib Robertino, del presidente della Fib Ancona Gregorio Gregori.

Fra le altre personalità intervenute, l’assessore Tania Belvederesi che ha ringraziato gli atleti “per l’esempio di vivacità, correttezza e sportività”, mentre ai beniamini di “casa” Mirko Governatori e Massimo Magnarelli (fresco reduce l’uno della vittoria ai campionati italiani Fisdr nella specialità di coppia categoria promozionale e l’altro del terzo posto fra gli elite) sono andati gli applausi di tutti.

Per la cronaca, il punteggio migliore lo ha totalizzato il centro Villa Evelina Lucrezia, che ha preceduto il Rosso di Sera di Serra San Quirico e l’Anffas Conero Castelfidardo. Ma un premio è andato a ciascun Centro: Il Girasole Staffolo, Itaca Fano, Le Ville Montefelcino, Arcobaleno Chiaravalle, Il Mosaico Orciano, Casa Della Gioventù Senigallia, Anffas Ancona, Cediser San Benedetto, Arcobaleno Castelfidardo, Casa Penelope Pesaro, De Coccio Jesi, Santo Stefano P. Potenza, Compagnia del Vicolo Chiaravalle. Sorrisi e soddisfazione per tutti.

“E’ una iniziativa se vogliamo semplice ma che dimostra ogni volta di più la sua grande capacità di unire, divertire, stimolare ed offrire una giornata speciale – dice la presidente dell’Anffas Conero Vera Caporaletti –. C’è ancora chi è portato a pensare che quella delle bocce sia una disciplina per gente di una certa età, ma vanta invece un gran numero di praticanti, richiede grande concentrazione, precisione e costanza, tenendo in moto sia il fisico che la mente per questo siamo stati fra i primi a farla praticare ai nostri ragazzi e promuovere questo di cui festeggiamo l’undicesima edizione”.








Questo è un articolo pubblicato il 14-04-2014 alle 01:39 sul giornale del 14 aprile 2014 - 513 letture

In questo articolo si parla di castelfidardo, Comune di Castelfidardo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/2wH





logoEV