Basket: la Robur si impone su Loreto Pesaro dopo i supplementari: 77-69

3' di lettura 17/03/2014 - La Robur fatica più del previsto ma riesce a cogliere i due punti. C’è voluto un supplementare per piegare le resistenze di una coriacea Loreto Pesaro, ma alla fine i ragazzi di coach Francioni si impongono per 77-69.

Pronti via e i roburini mettono il turbo arrivando a toccare il +11 (17-6) nel primo quarto. Sembra tutto in discesa ma la Robur abbassa i ritmi e la compagine allenata da coach Surico trova punti preziosi dall’arco dei 6,25 tornando sotto fino al 23-17. Dal secondo quarto in poi i ragazzi di coach Francioni si ritrovano a giocare punto a punto con i pesaresi, che non mollano la presa. Bisogna attendere l’ultima frazione, in cui la Robur trova un break importante (57-50 a 4’30’’ da giocare) che sembra spianare la strada verso la vittoria.


Ma complice alcuni errori in attacco, Pesaro si riporta sotto prima di trovare il pareggio con la tripla di Di Sciullo. I roburini hanno l’ultima palla ma sprecano malamente, portando il discorso al supplementare. Overtime senza storia, con la Robur che piazza un break di 16-8 e chiude la pratica sul 77-69. “Vittoria sofferta ma d’ora in avanti non sarà una passeggiata” – ha chiarito coach Francesco Francioni – “Infatti ci troveremo di fronte squadre che hanno necessità di punti per accedere ai play off e quindi dovremo lottare ogni partita. Noi abbiamo fin qui disputato un campionato straordinario ma la fame ancora c’è.

Tuttavia siamo consapevoli che sarà molto difficile vincere partite con un ampio margine.” Molti gli spunti offerti dalla partita: “Innanzitutto un ringraziamento a Mancinelli e Yari Graciotti che sono tornati in campo e hanno voluto dare il loro apporto anche se non sono ancora al top. Siamo partiti bene come approccio e anche tatticamente abbiamo fatto delle buone cose, poi siamo calati, complice un po’ di stanchezza, e nell’ultimo quarto in attacco abbiamo tirato con percentuali basse.

Non mi è neanche piaciuta la confusione finale, tuttavia siamo stati bravi a ricompattarci e a giocare alla grande l’overtime. Sicuramente stiamo un po’ pagando il fatto di aver giocato con poche rotazioni nel girone di ritorno, ma dobbiamo proseguire su questa strada” – ha concluso il coach roburino – “per mantenere la terza piazza”.

ROBUR OSIMO – LORETO PESARO 77-69 d.t.s. (23-17, 13--17, 12-11, 13-16, 16-8)

ROBUR BASKET: Belli, Valentini 10, Cardellini 17, Monticelli 21, Mancinelli 7, Scrima 11, Graciotti Y. 3, Di Maggio 1, David 7, Graciotti R. All. Francioni

LORETO PESARO: Di Sciullo 7, Pascucci 8, Martinelli 16, Cecchini 6, Gattoni 15, Cercolani 6, Mazzoloeni, Ginesi, 3, Calcagnini 9, Iannetti 2 All. Surico

Arbitri: Uncini Francesco di Jesi (AN) e Valleriani Antonio di Amandola (FM)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-03-2014 alle 17:13 sul giornale del 18 marzo 2014 - 317 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, osimo, robur basket

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Z3A





logoEV