Offagna: 'Bomba d'acqua' , i carabinieri del Borgo Medievale salvano commerciante romano

2' di lettura 07/03/2014 - Un commerciante romano, di 54 anni, Mario Terra, è stato salvato dai Carabinieri di Offagna nella zona del Vallone Bomba d’acqua: grave incidente con il Suv Offagna – Una forte bomba d’acqua, che ha colpito anche il territorio offagnese nella notte di martedì 4 marzo, ha creato un grave incidente nella zona del Vallone.

A rischiare la propria esistenza è stato un commerciante romano, Mario Terra, di 54 anni, che pochi minuti dopo la mezzanotte di martedì con la propria Suv, una Volvo Xc60, uscendo dal ristorante agrituristico “Il Gallo Bianco” - in via Aspio 2, alle pendici di Offagna, antico borgo medievale immerso nelle colline marchigiane -, non è riuscito ad entrare nella strada provinciale 2 Sirolo-Senigallia per la forte pioggia che in quel periodo ha fortemente allagato il territorio, nello specifico nel torrente collegato al fiume Aspio.

Mario Terra è stato bloccato dalla forte bomba d’acqua e non trovando nessuna opportunità nel risolvere i pericoli di tale incidente ha immediatamente chiamato i Carabinieri attraverso il cellulare. E l’immediato arrivo dei Carabinieri di Offagna è stato particolarmente prezioso per salvare la vita al cittadino romano.

I Cc del Borgo medioevale, una volta constatato l’imminente pericolo di vita dello sfortunato utente della strada, inizialmente lo hanno fatto salire sul tetto del proprio Suv e, constatando l’aumento della forza delle acque e del fango, mediante una corda prontamente recuperata, sono riusciti ad imbracare il Terra, portandolo in salvo sul ciglio della strada; il Suv, a causa della forte corrente, è stato immediatamente trascinato via dalle acque per circa 500 metri, per dopo inabissarsi nelle profonde acque.

Il rapido intervento dei Carabinieri è stato un vero e proprio atto eroico, i quali incuranti del pericolo che correvano, mettendo a repentaglio la propria incolumità, non hanno esitato ad intervenire, riuscendo a mettere in salvo lo sfortunato commerciante romano, evitando così l’epilogo tragico, poiché, come è avvenuto per il mezzo, anche l’uomo sarebbe stato sopraffatto ed inghiottito dalle acque. “L’intervento dei nostri Carabinieri – ha precisato il sindaco di Offagna, Stefano Gatto – è stato particolarmente importante nel fornire un aiuto prezioso al cittadino romano nell’evitare i danni vitali di un grave incidente creato inavvertitamente dal forte maltempo che ha condizionato la nostra zona nella notte di martedì”.






Questo è un articolo pubblicato il 07-03-2014 alle 17:49 sul giornale del 08 marzo 2014 - 647 letture

In questo articolo si parla di cronaca, tribunale, osimo, offagna, giustizia, vivere osimo, avvocato, giudice, comune di Offagna, roberto rinaldi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/ZzN





logoEV