Offagna: il Borgo Medievale tira le fila di un quinquennio di legislatura. Molte cose fatte nonostante la crisi

1' di lettura 28/12/2013 - “Il nostro periodo è stato davvero molto attivo e promozionale nel far vivere al meglio il nostro paese”. E’ quanto ha affermato il sindaco di Offagna, Stefano Gatto, nel corso della conferenza stampa di fine mandato legislativo e di presentazione del bilancio delle attività del 2013 svoltasi la mattina di sabato 28 dicembre nella Sala consiliare del Comune di Offagna.

'Nel corso di questi cinque anni di attività comunale – ha aggiunto il sindaco Gatto - abbiamo raggiunto diversi ed importanti obiettivi con rilevanti scelte per il prossimo futuro. Come Amministrazione comunale inviamo a tutti gli offagnesi un augurio per il 2014 come anno sereno e di rinascita'.

Con la presenza di tutta la Giunta e del Consiglio comunale, è stato divulgato l’intero percorso effettuato dalla Giunta del Borgo medioevale a partire dal 2009. L’argomento principale è stato improntato sulle motivazioni che hanno spinto a sviluppare delle convenzioni con il Comune di Osimo attraverso il Patto di Stabilità attivato dal Governo nazionale.

Inoltre, si è parlato della prossima uscita di Offagna dall’Unione dei Comuni, a partire dal 1° gennaio 2014, della nuova Tares, dello sviluppo economico – nello specifico del distretto rurale dell’area vasta di Offagna con i Comuni di Agugliano, Camerata Picena, Castelfidardo, Loreto, Osimo e Polverigi -, del sociale, della scuola, del turismo e della cultura.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-12-2013 alle 17:37 sul giornale del 30 dicembre 2013 - 711 letture

In questo articolo si parla di politica, offagna, comune di Offagna

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Wya





logoEV