Judo: il Sakura chiude l'anno agonistico a Livorno e con il Criterium regionale

3' di lettura 19/12/2013 - Ultimo weekend di gare dell’anno 2013 per il Judo Club Sakura Osimo ASD, che sabato 14 e domenica 15 dicembre ha preso parte a diverse manifestazioni. L’appuntamento principale – per il prestigio della manifestazione, il numero di partecipanti e la distanza geografica della sede di gara – è stato senz’altro la trasferta di Livorno, cui hanno aderito tredici atleti convocati per l’occasione dagli insegnanti tecnici.

La giornata di sabato ha visto impegnati nel Memorial “Gilberto Busi” (gara a carattere propedeutico) gli atleti preagonisti delle classi Fanciulli (2005/2004) e Ragazzi (2003/2002). DANIELE BRACONI (Fan -26 kg) e DAVIDE FUSELLA (Rag -42 kg) hanno vinto tutti gli incontri disputati, classificandosi così al primo posto nelle rispettive categorie; secondo posto invece per GIORGIA TEOLI (Fan -24 kg) e FEDERICO GISMONDI (Fan -26 kg), mentre ENRICO SGARDI (Fan -28 kg) si è dovuto accontentare del gradino più basso del podio. Domenica mattina hanno calcato il tatami del Modigliani Forum i Cadetti (1998/1997/1996) per la prima edizione del torneo a loro riservato.

I tre portacolori del Sakura LORENZA GIULIODORI (Cad -57 kg), ELEONORA BRACONI (Cad -70 kg), MICHELANGELO MEZZELANI (Cad -73 kg) non hanno particolarmente brillato e non sono riusciti ad ottenere piazzamenti di rilievo. Nella stessa giornata si è svolto anche lo storico Trofeo “Silvano Ginestrini”, che per la ventottesima edizione è stato trasferito dal capoluogo toscano a Livorno. Per il Sakura hanno partecipato cinque Esordienti A (2001). Prestazioni sottotono sono arrivate da REBECCA AMANTINI (EsA -44kg), ANNALISA GIANFELICI (EsA -63 kg) e LEONARDO CINGOLANI (EsA -55 kg), i quali non si sono espressi al meglio delle proprie capacità, chiudendo il 2013 agonistico con qualche rammarico.

L’unica nota positiva è arrivata da MATTIA PROIETTI (EsA -50 kg) e FILIPPO MUCCI (EsA -55 kg), nota che del resto non stona con l’ottimo andamento di risultati ottenuto da entrambi nel 2013. Mattia si è piazzato sul secondo gradino del podio, dopo aver vinto ben tre incontri e dopo una finale persa al tempo supplementare; Filippo ha dominato la sua categoria vincendo quattro incontri e dunque la medaglia d’oro. Sempre domenica 15, mentre gli agonisti gareggiavano in terra toscana, una ridotta rappresentanza del Sakura ha partecipato al Criterium Giovanissimi, un raduno a carattere propedeutico dedicato ai preagonisti organizzato dal Comitato Regionale Marche presso il palasport di Marina di Montemarciano.

Per il Sakura hanno partecipato i “veterani” ANGELICA AMANTINI e MASSIMO TEOLI e le tre intraprendenti cinture bianche GABRIELE CIGOLINI, FILIPPO SGRÒ e ALESSANDRO TORRENTE, alla loro prima uscita ufficiale. L'ora di allenamento è passata in allegria facendo esercizi di riscaldamento, giochi in coppia, sumo e lotta a terra: un’occasione di confronto con gli altri bambini e di crescita nel cammino del judo. Il quintetto osimano ha ben figurato: mettendo in pratica le nozioni apprese sinora, i cinque piccoli judoka hanno mostrato di essere attenti in palestra e di avere tanta voglia di fare. Concludendo questa breve cronaca, un ringraziamento va rivolto ai genitori che hanno accompagnato i figli nell’impegnativa trasferta di Livorno e al Criterium regionale. Ai Tecnici e agli Atleti va un incoraggiamento ad andare avanti per fare sempre meglio, nell’auspicio che l’anno venturo sia prodigo di successi.








Questo è un articolo pubblicato il 19-12-2013 alle 16:44 sul giornale del 20 dicembre 2013 - 657 letture

In questo articolo si parla di sport, osimo, judo, judo club sakura

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Who