Fino al 15 dicembre al convento di San Giuseppe il master: 'Fare impresa e valori cristiani'

4' di lettura 12/12/2013 - Il 9 dicembre è iniziata la III edizione del Master breve “Fare Impresa e Valori Cristiani”, che si svolgerà fino al 15 dicembre presso il convento di S. Giuseppe da Copertino. L’iniziativa, nata nel 2010 da un’intuizione del gruppo Missionario dei Salesiani di Ancona, di don Fabrizio Di Loreto, del Prof. Danilo Scarponi, Vincenzo Boriani e Andrea Taffi e dalla BCC di Filottrano, è diventata oggi una reale opportunità per la formazione post laurea.

Obiettivo del progetto formativo è quello di diffondere una cultura di sana impresa a giovani laureati, come via possibile per inserirsi da protagonisti nel mondo del lavoro, contribuendo così a incrementare il benessere sociale. Il corso, rivolto a venti laureati, durerà per tutta la settimana e consentirà ai partecipanti di studiare e approfondire tematiche economiche, grazie alla collaborazione dei docenti del dipartimento di management della Facoltà di Economia dell’Università Politecnica delle Marche, e di imprenditori e professionisti che metteranno a disposizione la loro esperienza e competenza.

Inoltre i ragazzi vivranno una settimana comunitaria in cui ci si aiuta, ci si confronta, si fa amicizia, si prega e si crea gruppo. La settimana del master è l’inizio di un cammino di formazione continua che poi prevede anche altre iniziative, aperte a tutti i partecipanti delle precedenti edizioni e a chiunque fosse interessato, come tavole rotonde, visite in azienda e incontri con relatori qualificati. Tutto questo per arricchire sempre di più gli studenti della Politecnica, attraverso esperienze concrete sul campo, senza però perdere mai di vista l’insegnamento lasciato da Don Bosco, “Diventare onesti cittadini e dei buon cristiani”. Novità della III edizione è la collaborazione con aziende che si metteranno a disposizione dei ragazzi per far sviluppare progetti interno all’azienda; dando così l’opportunità d’iniziare a vivere la realtà aziendale, seguiti e aiutati dai tutor e dai docenti del Master, ma facendo capo sempre alle esigenze e indicazioni dell’imprenditore. Inoltre forte partner della III Edizione sarà la sezione regionale della UCID – Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti, che nel Master ha visto un valido strumento per diffondere i valori fondamentali della Dottrina Sociale della Chiesa che sono: lo sviluppo, la solidarietà, la sussidiarietà, la destinazione universale dei beni e il bene comune.

Alla prima lezione introdotta dal Prof. Danilo Scarponi, ha partecipato anche il sindaco do Osimo Stefano Simoncini. Il primo cittadino ha ricordato come soltanto partendo dai valori della dottrina sociale si possa trovare la forza per uscire dalla recessione. 'Occorre occuparsi di più della donna e dell’uomo, perché se una persona sta bene con se stessa poi è capace di superare anche il problema più insormontabile. La solidarietà può andare d’accordo anche con il concetto di fare impresa. Il miglior profitto è il benessere delle persone'.

Sulla stessa linea del sindaco Simoncini si è espresso anche il direttore generale della BCC di Filottrano Enzo Bianchi “Le Banche di Credito Cooperativo sono nate in seguito alla enciclica Rerum Novarum di Leone XIII. Non puntiamo quindi esclusivamente a fare profitto. Essendo i nostri soci anche i clienti dell’istituto possiamo operare non perseguendo esclusivamente l’interesse economico. Vorrei ricordare a tal proposito le iniziative di micro-credito ed il sostegno alle associazioni e alle realtà del territorio.

Siamo infatti una banca che si ispira ai valori della dottrina sociale. La nostra adesione al Master è stata quindi fisiologica. Soltanto se l’economia ritorna a confrontarsi con l’etica potremmo uscire meglio dal periodo di recessione”. Il prof Scarponi ha aggiunto che l’obiettivo del master è di inculcare solide basi e valori cristiani alle nuove generazioni e a chi intende fare impresa. “In questo periodo di crisi – ha detto – il master ci consente un ampliamento di nuovi stili di vita e modelli organizzativi, valorizzando la motivazione all'intraprendere e la cooperazione, il tutto con una metodologia non solo d'aula, ma di vita comunitaria e responsabile”.






Questo è un MESSAGGIO PUBBLICITARIO - ARTICOLO A PAGAMENTO pubblicato il 12-12-2013 alle 17:05 sul giornale del 13 dicembre 2013 - 632 letture

In questo articolo si parla di economia, master, fare impresa, valori cristiani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/VUv