L'Inps chiude la sede in città. Al suo posto un ufficio di consulenza nei locali del Comune

Inps 2' di lettura 04/12/2013 - La spending review ha interessato anche l’INPS che ha dovuto ricorrere alla soppressione di diverse agenzie locali tra cui quella di Osimo in via Antica Rocca. Com’è nota il sindaco Stefano Simoncini da mesi si batte per il suo mantenimento o comunque per salvaguardare i servizi che vengono offerti non soltanto ai cittadini di Osimo, ma anche a quelli del comprensorio.

Dopo una lunga trattativa finalmente è arrivata la “fumata bianca” in occasione dell’incontro a Roma tra il primo cittadino ed direttore generale dell’istituto di previdenza. Il Comune ha ottenuto che l’agenzia di Osimo venga sostituita da un punto Inps integrato che sarà il primo in Italia e verrà ospitato negli uffici adiacenti la sala del Consiglio Comunale. In un contesto di rinnovamento ed ammodernamento della Pubblica Amministrazione l’accordo si è rivelato un importante strumento di cooperazione volto a garantire una risposta coerente ed adeguata alle aspettative ed ai bisogni degli utenti.

Il punto INPS sarà operativo a partire dal primo gennaio 2014, conterà 3 dipendenti e sarà aperto dal lunedì al venerdì mattina. Presso l’ufficio saranno svolti anche i servizi destinati agli assicurati e pensionati dell’ex Inpdap ed ex Enpals, mentre ad oggi l’agenzia di Osimo si occupa soltanto di quelli INPS con l’utenza costretta quindi ad andare ad Ancona. Verranno garantite tutte le pratiche più comuni tra cui le prestazioni a sostegno del reddito, autorizzazioni, duplicati Cud, rilascio pin, prima istruttoria delle istanze pervenute, rilascio certificazione previdenziale ai lavoratori autonomi, chiarimenti sullo stato delle pratiche in corso di trattazione etc.

Inoltre l’Inps si impegna a garantire la presenza, un giorno alla settimana, dell’ex responsabile dell’agenzia di Osimo (direttore) o di altro responsabile individuato dal direttore della sede di Ancona. 'Si tratta di un importante risultato frutto di una lunga trattativa condivisa con le parti sociali nelle diverse sedi – dichiara il sindaco Stefano Simoncini – ringrazio la direzione generale dell’Inps, quella regionale e provinciale che hanno compreso le nostre ragioni e hanno collaborato a garantire un servizio molto sentito dal territorio e dalla nostra città'.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-12-2013 alle 18:27 sul giornale del 05 dicembre 2013 - 1101 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, Comune di Osimo, inps, istituto nazionale di previdenza sociale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Vvl


niccolò

06 dicembre, 02:09
intanto nel 2008... http://www.loschermo.it/articoli/view/12918