M5S: 'Sui morosi di Astea non c'è trasparenza. L'azienda chiarisca pubblicamente'

4' di lettura 03/12/2013 - Dal comunicato delle Liste Civiche traspare in modo chiaro la loro insofferenza nei confronti dei simpatizzanti del Movimento 5 Stelle o più precisamente di tutti i cittadini di Osimo, definiti politicizzati e disturbatori dello status quo o, forse, del regime che le Liste Civiche pensavano di aver instaurato.

Cari esponenti delle Liste Civiche sappiate, se non vi siete ancora accorti, che il dissenso, il bisogno di chiarezza e la trasparenza sono ormai di moda a livello nazionale ed anche ad Osimo il bisogno è molto forte. Ora attrezzatevi perché vi dovrete abituare a rispondere alle richieste dei cittadini, almeno finchè sarete Amministratori. Attaccare il Movimento 5 Stelle significa attaccare i cittadini. A meno che non pensiate che vi siano dei cittadini di serie A (quelli che vi ascoltano passivamente e subiscono le vostre decisioni) e quelli di serie B, che però ora si stanno riprendendo il loro ruolo di protagonisti della cosa pubblica.

Comunque, dopo l'incontro pirotecnico di venerdì scorso a Passatempo tra il Movimento 5 Stelle di Osimo e il Sindaco Stefano Simoncini, torniamo brevemente sulla questione dei cosiddetti "morosi d'oro" di ASTEA Energia, anche alla luce delle successive note apparse sulla stampa da parte dell'Amministratore Delegato, Monica Bordoni, e del recente comunicato delle Liste Civiche sull'argomento. Ovviamente il rispetto della privacy per gli utenti morosi è sacrosanto, soprattutto in considerazione dei risvolti umani a volte drammatici in queste situazioni sempre difficili da gestire. Inoltre, in un periodo di crisi come quello che stiamo attraversando, gestire le posizioni degli utenti in difficoltà in maniera socialmente responsabile è un valore aggiunto di ASTEA, rispetto agli altri fornitori nazionali di energia, ed è un atto di sensibilità umana che apprezziamo molto.

Proprio per questo motivo abbiamo chiesto, in forma scritta al Comune di Osimo, che ASTEA ENERGIA chiarisca pubblicamente l'entità delle singole utenze (magari le prime 10 in ordine di importo), sul totale complessivo di quasi 4 milioni di euro di crediti verso clienti morosi, ai quali è stato eseguito il distacco dell'utenza ed è stata iniziata l'azione legale per il recupero del credito. Infatti è chiaro che saremmo di fronte ad un atto di solidarietà soltanto se i 4 milioni di crediti morosi fossero frazionati in una moltitudine di utenti, famiglie o piccole imprese in difficoltà. Ma se invece questa somma è composta da "singoli crediti di ammontare rilevante" come riportato sulla nota integrativa del bilancio 2012 di ASTEA Energia, allora i vertici dell'azienda devono spiegare a tutti i cittadini il motivo per cui è stato permesso ad alcuni utenti di raggiungere importi così elevati prima di distaccare le utenze, e quindi il motivo per cui a questi soggetti è stato sostanzialmente permesso di prendere l'energia gratis, quando le famiglie e le imprese osimane fanno i salti mortali per arrivare alla fine del mese, dovendo pagare tra le altre cose anche le salate bollette di ASTEA!

Lo stesso Sindaco, durante l’incontro di Passatempo, ha precisato che uno solo di questi soggetti morosi, i cui dipendenti hanno depositato istanza di fallimento per il mancato pagamento degli stipendi dell'ultimo anno, ha un’esposizione debitoria con ASTEA Energia di oltre 400.000 euro, che si spera potrà essere pagata con una rateizzazione dei pagamenti attraverso una serie di cambiali firmate allo scopo. Alla luce di questi fatti, far passare le bollette non pagate dai "morosi d'oro" per un gesto di solidarietà da parte di ASTEA ENERGIA, come hanno scritto le Liste Civiche nel loro ultimo comunicato, è una vera e propria barzelletta, oltre che un insulto all'intelligenza (e alle tasche) dei cittadini osimani.

Il Movimento 5 Stelle di Osimo ed i cittadini tutti stanno chiedendo TRASPARENZA. L'abbiamo già detto e lo ribadiamo con forza: occorre che la politica e le istituzioni locali e nazionali, si pongano nei confronti dei cittadini in maniera nuova, diretta e aperta. La TRASPARENZA è il principio semplice che rivoluzionerà in positivo la nostra vita e il nostro futuro: il primo passo verso quel cambiamento ormai inarrestabile nel nostro Paese, che il Movimento 5 Stelle promuove con determinazione, e a cui gli esponenti della vecchia politica non potranno opporsi nonostante i loro disperati tentativi. E' per questo, caro Sindaco e cari esponenti delle Liste Civiche, che noi continuiamo ad aspettare fiduciosi le risposte alle nostre domande. Ma se preferite vi possiamo dire che cosa avreste dovuto fare o cosa faremo noi anche in assenza delle Vostre risposte.






Questo è un articolo pubblicato il 03-12-2013 alle 17:37 sul giornale del 04 dicembre 2013 - 2225 letture

In questo articolo si parla di osimo, Movimento 5 Stelle, Movimento 5 Stelle Osimo, morosi astea

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/VqW





logoEV