Loreto: avviso di garanzia a Pieroni e Nicoletti, il commento del Movimento 5 Stelle

Loreto 2' di lettura 19/11/2013 - Apprendiamo da fonti stampa che il sindaco di Loreto Paolo Niccoletti e l’ex sindaco nonché consigliere regionale Moreno Pieroni sarebbero stati raggiunti da un informazione di garanzia in merito alla annosa questione della incompatibilità tra le Otto industrie insalubri , quattro di I Classe e 4 di II classe , facenti capo al gruppo Ragaini , e l' adiacente centro abitativo di Loreto. Risulterebbero indagati anche rappresentanti legali della ditta e un funzionario regionale.

Un altro scandalo giudiziario, dopo quello del biogas, si abbatte sulla “tranquilla e virtuosa” regione Marche, partendo dalla tranquilla Loreto, fino ad oggi sempre fuori dalle polemiche e dalle questioni più spinose.

Finalmente, dopo 13 anni di inaccettabile silenzio, dopo i continui esposti e le numerose denunce presentate da un gruppo di cittadini, rimaste finora inascoltate, incominciano a delinearsi le prime possibili responsabilità di burocrati, amministratori e big della politica locale.

E’ incredibile che , su una problematica macroscopica ( “sotto l’occhio di tutti” ) e che ha reso invivibile un intero quartiere della nostra città, come quella dell' incompatibilità tra le citate aziende insalubri e le abitazioni, le attività commerciali e i giardini pubblici adiacenti, i cittadini abbiano dovuto attendere così tanti anni per poter ricominciare a sperare di veder rispettati i loro diritti.

Fin dalla sua costituzione, il gruppo Iscritti al MoV 5 Stelle di Loreto ha iniziato ad occuparsi della problematica, portando all’attenzione dell’opinione pubblica e dei media, grazie anche al prezioso contributo dei cittadini promotori dell' esposto, che hanno fatto emergere le enormi criticità ambientali e, soprattutto, alla noncuranza delle normative e di legittimità .
Link: http://gruppoiscrittimovimento5stelleloreto.blogspot.it/2013/06/comunicato-n5-2013_23.html
http://gruppoiscrittimovimento5stelleloreto.blogspot.it/2013/10/reclusi-in-casa-comunicato-n7-2013.html

Le notizie di oggi, se da un lato ci fanno esprimere soddisfazione, dimostrando perlomeno un minimo di fondatezza di quanto abbiamo rilevato e la serietà dei cittadini, costretti a difendersi dall’attacco al territorio troppo spesso perpetrato con la accondiscendenza di politicanti sedicenti destri e sedicenti sinistri, finora sordi a qualsiasi istanza, dall’altro, ci fanno provare amarezza, dal momento che questa situazione poteva essere evitata, se solo certi amministratori avessero tenuto conto dei pareri, delle diffide e delle osservazioni fatte pervenire dai cittadini in questi anni nelle sedi competenti ed all’interno dei procedimenti normativi.

Continueremo a vigilare sulla situazione e ad informare i cittadini su quanto sta accadendo, pronti a sostenere eventuali azioni procedurali presso le competenti autorità civili e penali.

Siamo fiduciosi nell’operato della Magistratura e ci auguriamo che questa breccia nella città del (troppo) silenzio e del “vogliamoci bene” porti rapidamente alla piena chiarezza ed alla fine di disagi non più tollerabili per i cittadini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-11-2013 alle 15:51 sul giornale del 20 novembre 2013 - 586 letture

In questo articolo si parla di politica, loreto, moreno pieroni, comune di loreto, Paolo Niccoletti, notizie osimo, notizie loreto, Movimeto 5 Stelle Loreto, area ex ragaini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/UIG





logoEV