Castelfidardo: confermato il fermo per Orlandoni. Il giudice deciderà sul carcere o i domiciliari

manette arresto 1' di lettura 12/07/2013 - Il gip di Ancona ha convalidato il fermo di Carlo Orlandoni, il 34enne imprenditore di Castelfidardo accusato di aver ucciso a coltellate la squillo romena Adriana Simion il 7 aprile scorso a Marcelli di Numana.

Il giudice si è riservato di decidere sulla richiesta di custodia cautelare in carcere avanzata dal pubblico ministero. Diverse le domende che il Gip ha rivolto a Orlandoni che ha continuato a sostenere di aver litigato con la ragazza ma di non averla uccisa. L'uomo è accusato di omicidio volontario aggravato per il quale rischia una condanna all'ergastolo.






Questo è un articolo pubblicato il 12-07-2013 alle 19:01 sul giornale del 13 luglio 2013 - 1099 letture

In questo articolo si parla di cronaca, osimo, omicidio, arresto, vivere osimo, Orlandoni, manette, roberto rinaldi, simion, squillo rumena

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Pob





logoEV