Colpo si scena: Antonelli rifiuta l'incarico in Astea a 4 giorni dalla nomina. Forse incompatibilità

1' di lettura 07/05/2013 - Poltrone che scottano all'Astea. La vicepresidenza e il ruolo di Ad nell'azienda multiservizi di Sandro Antonelli sono durati solo 4 giorni. Di poche ore fa la lettera con il passo indietro arrivata in sede. Dimissioni in tronco ? Non proprio. Nell'assemblea del pomeriggio si sarebbe semplicemente presso atto della non disponibilità di Antonelli a ricoprire l'incarico.

La notizia giunge come un fulmine a ciel sereno. Anche perché lo stesso Antonelli aveva accettato l'indicazione del Sindaco Simoncini, dopo la bocciatura di Mengoni, con molto entusiasmo. Tra le motivazioni trapelate dagli ambienti di Astea vi sarebbe la presenza di un decreto legislativo (il 39 del 2013) che impedirebbe a chi avesse assunto cariche pubbliche negli ultimi due anni (ed è il caso dell'assessore Antonelli) di acqusire anche quelle nell'abito delle ex-municipalizzate: nella fattiscpecie vicepresidenza e ruolo di amministratore delegato.

Possibile che una tale consapevolezza non ci fosse già prima ? Un semplice errore ? Tutto da verificare nella prossima assemblea dei soci in programma mercoledì 15 maggio. Intanto è stata ratificata la presidenza di Attilio Severini. Lui non ha tenuto in serbo sorprese al Cda.,






Questo è un articolo pubblicato il 07-05-2013 alle 17:39 sul giornale del 08 maggio 2013 - 2204 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, astea, vivere osimo, lettera, roberto rinaldi, Antonelli, incarico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/MEp





logoEV