Fantastica Robur! Bramante schiantata 74-63. Tutto rimandato a gara 3 sabato a Pesaro

3' di lettura 19/04/2013 - Tutto è ancora possibile. Una splendida Robur riesce a riaprire i giochi per i play-off e rimanda tutti i discorsi a gara 3 che si giocherà Sabato pomeriggio. La Bramante Pesaro si è dovuta arrendere per 74-63 al cospetto di una Edilcost brillante, grintosa e aggressiva che non ha lasciato scampo alla compagine pesarese.

La cronaca della partita. Primo quarto intenso e divertente, con rapidi capovolgimenti di fronte. La squadra pesarese si basa molto sulle conclusioni dall’arco dei 6,25 mentre i ragazzi di coach Francioni riescono a colpire da dentro l’area. Si prosegue sui binari dell’equilibrio finché sul finire Cardellini e Ruini piazzano un mini break di 5-0 e si chiude sul 22-17. Nel secondo periodo le difese prevalgono sugli attacchi e si segna molto meno, con Pesaro che rimane aggrappata alla Robur. Si va al riposo lungo sul 33-30.

Terza frazione che vede l’Edilcost sfoggiare una difesa grintosa e un’ottima circolazione di palla, fattori che mandano in crisi i pesaresi e i ragazzi di coach Francioni arrivano addirittura sul +9 con ancora cinque minuti da giocare. Sul finire un tecnico e qualche decisione dubbia degli arbitri permettono alla Bramante di rifarsi sotto fino al -6 ma la Robur ricaccia gli avversari indietro, grazie anche ad una tripla a fil di sirena di Labate. Si conclude il periodo sul 52-43. Ultimo quarto in cui l’Edilcost riesce ad allungare sul +13, poi riesce a gestire il margine e a contenere la reazione rabbiosa pesarese. Si chiude sul 74-63.

'Abbiamo messo in mostra una difesa forte e siamo andati molto bene anche in attacco' – le parole a caldo di coach Francesco Francionisono contento per la reazione dei ragazzi, soprattutto per la difesa aggressiva visto che la difesa sarà una delle chiavi vincenti di questi play-off. I miei complimenti comunque alla Bramante che ha dimostrato di essere una squadra vera, che ha oltre a Polveroni anche ottimi elementi con esperienze juniores importanti come Nardini e Longoni.'

Adesso tutti i giochi sono rimandati a gara 3. 'Ci attende sicuramente una battaglia, ma siamo pronti e dovremo stare attenti alla difesa fisica e aggressiva dei pesaresi. Comunque siamo stati contenti nel vedere l’entusiasmo della gente sugli spalti, se il pubblico vorrà seguirci a Pesaro con questo calore non può che farci piacere.'

La Robur è riuscita a riaprire i giochi play-off e l’Edilcost vuole completare l’opera e ribaltare l’inerzia della serie. I ragazzi di coach Francioni credevano nella vittoria di ieri sera ed adesso nessuno mollerà in vista della trasferta di Sabato. L’avventura play-off non può concludersi qui e ci si proverà fino all’ultimo a superare l’ostacolo per andarsi a giocare la semifinale con Matelica, che ha liquidato Spoleto con un secco 2-0. In casa Robur, tolto il lungodegente Ausili, tutti a disposizione di coach Francioni per la trasferta di Sabato, con il rientro anche di Di Maggio assente per motivi personali. Palla a due Sabato 20 Aprile alle ore 18.00 alla Palestra Galilei di Pesaro. Dirigono l’incontro i signori Uncini Francesco di Jesi (AN) e Nenci Andrea di Perugia (PG).

EDILCOST OSIMO – BRAMANTE PESARO 74-63 (22-17; 11-13; 19-13; 22-20) EDILCOST OSIMO: Ruini 11, Cardellini 19, Brandoni, Graciotti R., David 8, Vignoni, Labate 9, Conti 7, Schiavoni, Magliani 20 All. Francioni

BRAMANTE PESARO: Longoni 2, Nardini 8, Marcelli, Baseotto, Lugli 3, Terenzi 8, Iannetti 6, Paci 15, Polveroni 16, Consani 5 All. Nicolini - Ugolini Arbitri: Ciarloni Giuliano di Jesi (AN) e Boccanera Luca di Recanati (MC). G.S. Robur Basket






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-04-2013 alle 17:37 sul giornale del 20 aprile 2013 - 644 letture

In questo articolo si parla di basket, attualità, sport, osimo, robur basket

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/L1E





logoEV