Severini: 'Esaurita la mia esperienza all’interno del gruppo consiliare del Pd'

Argentina Severini 2' di lettura 23/12/2012 - Dichiaro esaurita la mia esperienza all’interno del gruppo consiliare del Pd a causa di una presa d’atto della totale sfiducia che la capogruppo ed il segretario del circolo di Osimo hanno nei miei confronti.

Si tratta del capitolo finale di un percorso che mi vede all’interno di una formazione da cinque anni come militante e da tre come consigliera. Un partito che si chiama democratico può e deve al suo interno avere voci che cercano di scuotere l’immobilismo delle gerarchie, portando nuova linfa vitale, sempre nel rispetto delle regole e delle persone. Ecco purtroppo che la mia voglia di fare, il mio impegno, il mio entusiasmo e certamente il mio coraggio sono stati letti sempre più come presunzione, mancanza di umiltà, arroganza e voglia di scavalcare.

Ciò ha comportato il mio progressivo isolamento nel circolo all’interno del quale proposte, idee o battaglie non venivano minimamente sostenute come si converrebbe al principale partito di opposizione di una città. Partito che a questo punto definirei completamente liquefatto di fronte alle innumerevoli problematiche che riguardano la città e che è completamente appiattito sulla figura della capogruppo Paola Andreoni.

Sta di fatto che, seppur nelle innumerevoli difficoltà incontrate nel corso del tempo, per un senso di sano realismo ho pensato di resistere, immaginando che in fin dei conti aveva senso restare per cercare di cambiare le cose dal di dentro. Ma poi esistono le “cause occasionali” che fanno precipitare situazioni già precedentemente compromesse da mille crepe. E la causa occasionale, evidentemente illuminante, è stato un episodio a dir poco sgradevole, ossia l’ascolto di una conversazione a tavola attraverso un apparecchio telefonico, inavvertitamente non spento, in cui da parte della capogruppo Paola Andreoni e del segretario Mauro Pellegrini venivano espressi giudizi molto pesanti relativi alla possibilità che mi rendessi disponibile a candidarmi alle primarie del Pd in corso.

Da parte mia non sussistono più le condizioni per un percorso politico condiviso che richiede innanzitutto fiducia, stima e rispetto reciproci.


da Argentina Severini
Partito Democratico




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 23-12-2012 alle 15:28 sul giornale del 24 dicembre 2012 - 3459 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, argentina severini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/HBk





logoEV