Pugnaloni ufficializza la costituzione del comitato a sostegno di Matteo Renzi

Simone Pugnaloni 2' di lettura 28/10/2012 - Giovane, intraprendente e deciso sono gli aggettivi che più si addicono a chi come Matteo Renzi ha deciso di spendersi per cambiare il Pd e poi per dare un vero governo degli italiani al nostro Paese. Come? Prima con le primarie aperte agli italiani, senza alcun distinguo per la scelta del leader del centro sinistra e poi con il cambio della legge elettorale.

Investire sugli italiani come primo punto fondamentale per cambiare il volto dell’Italia per decidere direttamente i deputati e il premier di governo con l’espressione della preferenza come avviene negli enti locali.

Secondo punto eliminare o ridurre drasticamente il finanziamento pubblico ai partiti, sostituendolo con erogazioni liberali da privati trasparenti e tracciabili e/o allargando loro l’opportunità del 5x1000, il tutto garantito da bilanci dei partiti regolati per legge.

Solo questi due punti esprimono il sentimento forte degli italiani di voler consegnare il loro futuro ad una rinnovata e professionale classe dirigente su cui Renzi con il nostro sostegno potrà contare.

E non solo però , perché se vince Renzi:

1) L’Unione europea diviene luogo per ridare coesione ai suoi Paesi membri con l’incentivo ad individuare percorso di unificazione istituzionale con l’elezione diretta del Presidente del Consiglio d’Europa che incorpora anche quella di Presidente della Commissione europea.

2) Revisione della spending review, documento tecnico e non politico, con accorgimenti a sostegno delle autonomie locali.

3) Rilancio della politica economica del nostro Paese partendo da una forte riduzione del debito con la dismissione del patrimonio pubblico (immobili e partecipazioni) e la lotta all’evasione fiscale per ridistribuire reddito a chi le tasse l’ha sempre pagate.

3) Invertire la rotta sugli investimenti, basta con le grandi opere, solo se necessarie e valutate da commissione indipendente che costano ¾ volte di più che negli altri paesi europei e si alle manutenzioni ed alle piccole e medie opere tra cui asili nido, decongestione del traffico e trasporto pubblico locale, recupero ambientale, sicurezza edifici ed efficienza energetica.

4) Forte orientamento all’investimento sul capitale umano nel sociale, nel lavoro e nell’impresa con semplificazione della legislazione del terzo settore, il 40% dei bimbi sotto i 3 anni deve avere un posto in un asilo nido, credito agevolato per le imprese ed una scuola dove si impara davvero.

5) Facilitare la vita del contribuente con un fisco più equo e più semplice da gestire senza troppe intermediazioni e digitalizzare la pubblica amministrazione affinché con un click ogni cittadino possa accedere a qualsiasi documento a lui necessario.

Per concludere il punto più importante del programma di Renzi è “PARTECIPA AL PROGRAMMA – INVIA UNA MAIL a programma@matteorenzi.it

E’ in fase di costituzione ad Osimo un comitato per Renzi, unisciti a noi contattando il 3923731545, Simone Pugnaloni, consigliere comunale Pd.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2012 alle 11:53 sul giornale del 29 ottobre 2012 - 620 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, simone pugnaloni, pd, matteo renzi, notizie osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/FrC





logoEV