Novelli (Prc): 'Il Comune di Castelfidardo vuole svendere gli immobili'

1' di lettura 19/10/2012 - Notiamo con una certa preoccupazione che l’attività di vendita di beni comunali è ultimamente ripresa a spron battuto. È evidente la volontà della giunta Soprani di fare cassa per cercare di costruire, prima della scadenza elettorale del 2016, qualche altra opera pubblica e presentarsi avanti i cittadini come quelli “che fanno”.

Succede però che gli immobili ed i terreni messi all’asta non vengano venduti perché le aste vanno puntualmente deserte. Una amministrazione virtuosa, cioè una amministrazione che gestisca il patrimonio della collettività con oculatezza, a questo punto si fermerebbe e aspetterebbe tempi migliori per la vendita di quello che rimane del patrimonio comunale.

Solidarietà popolare e la giunta Soprani invece continuano imperterriti nella vendita ( o meglio svendita) di tali immobili.

Vediamo infatti che l’ex circolo di San Rocchetto, andata deserta l’asta per Euro 158.400,00, ora viene venduto con una base d’asta di Euro 126.720,00; analoga sorte per un terreno in via Einaudi, dove a fronte di un’asta andata deserta per la cifra di Euro 144.220,00, adesso la base d’asta viene abbassata ad Euro 129.798,00, e per un altro terreno in via Di Vittorio, la cui base d’asta viene portata da Euro 84.724,00 a 67.779,00.

Inoltre, pendono avanti al Tribunale diverse cause per usucapione intentate da privati contro il Comune, prova incontrovertibile della non oculatezza nella cura e gestione del patrimonio immobiliare della nostra città.


da Mario Novelli
Segretario Rifondazione comunista Castelfidardo




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 19-10-2012 alle 14:04 sul giornale del 20 ottobre 2012 - 535 letture

In questo articolo si parla di rifondazione comunista, politica, mario novelli, notizie castelfidardo, comune castelfidardo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/E9o





logoEV