Castelfidardo: un organetto per Benedetto XVI

1' di lettura 02/10/2012 - La città di Castelfidardo donerà a Benedetto XVI un organetto. In occasione della visita di dopodomani al santuario di Loreto nel cinquantesimo dello storico pellegrinaggio di Giovanni XXIII, l’Amministrazione Comunale offrirà al Santo Padre un bell’esemplare a quattro bassi grazie al sostegno del Museo internazionale della fisarmonica e della Fondazione Carilo.

“Un simbolo del nostro territorio che in qualche modo si lega alle origini di Papa Ratzinger, dato che lo strumento è molto noto e diffuso anche in Germania”, dice il sindaco Mirco Soprani. Una tradizione che si interseca per altro con la leggenda del pellegrino di ritorno da un pellegrinaggio nella Santa Casa, che regalò a Paolo Soprani quella scatola magica antesignana della fisarmonica in segno di riconoscenza per l’ospitalità ricevuta accendendo l’intuizione del pioniere dell’industria. Il modello realizzato dalle ditte Dino Baffetti e Bugari Armando è di colore bianco con la scritta dorata che semplicemente cita “Al Santo Padre Benedetto XVI, Castelfidardo, 2012”.

Nella foto allegata, il presidente della commissione Museale Vincenzo Canali, il sindaco Mirco Soprani e il consigliere della Fondazione Carilo Galeano Binci.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 02-10-2012 alle 16:24 sul giornale del 03 ottobre 2012 - 730 letture

In questo articolo si parla di cronaca, castelfidardo, Comune di Castelfidardo, notizie castelfidardo, papa loreto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/Etz





logoEV