Severini (Pd): 'La Scalinata Nazario Sauro una giungla a cielo aperto, il Comune deve intervenire'

29/05/2012 - La scalinata Nazario Sauro -ora Fanesi- ossia quella che collega via Cesare Battisti a via Cinque Torri si sta trasformando in una giungla a cielo aperto: forse ciò dipende dal profondo amore di questa amministrazione verso il verde!?!

Forse hanno una concezione oltremodo naturalistica del verde cittadino, così preferiscono lasciar proliferare i cespugli alla base dei tigli che percorrono via Nazario Sauro e via Cesare Battisti?!? Aspettano che l’accesso alla scalinata sia completamente ostruito al passaggio pedonale?

Ma i famosi anziani che debbono prendersi cura del verde pubblico da chi debbono ricevere le direttive? Agiscono in perfetta autonomia o seguono le indicazioni di qualche tecnico? E comunque, chi si è assunto la responsabilità del verde, perché non fa o dice nulla di tale situazione?

La foto è stata inviata al mio indirizzo di posta elettronica da un cittadino indignato di tale situazione e che chiede all’amministrazione, attraverso questo intervento come consigliera comunale, di porre riparo a tale sconcertante abbandono delle strade e delle vie di maggior accesso della città.

E per una volta non ci dicano che il patto di stabilità blocca le opere pubbliche: i soldi per la custodia del verde li hanno appaltati e debbono quindi garantire che i lavori vengano svolti ad opera d’arte. Speriamo che anche questa volta, come per l’erbaccia in comune, l’intervento sia immediato!!


da Argentina Severini
Partito Democratico






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-05-2012 alle 14:40 sul giornale del 30 maggio 2012 - 2443 letture

In questo articolo si parla di politica, partito democratico, Comune di Osimo, argentina severini, pd osimo, notizie osimo, scalinata nazario sauro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/zGN


Mah! La gran parte di Osimo è così, che io ricordi, con tutte le amministrazioni, ora come in passato, i problemi vengono risolti solo dietro segnalazione dei cittadini:
allora cosa ci stanno a fare le persone preposte a svolgere tali servizi?
.....tutti a casa, soprattutto quelli che sono manifestamente latitanti.

Ai responsabili del Comune o della Geos non piace il verde ma l'erbaccia, soprattutto ad inizio primavera, che spunta dai tanti marciapiedi, strade, piazze e mura varie di Osimo.
Sono anni che ho segnalato tali problemi pure in Via Ungheria lungo il marciapiede o davanti la vecchia chiesa della Misericordia ma, puntualmente, nessuno fa mai niente, frati compresi. E se il marciapiede davanti casa mia di fronte la chiesa nuova della Misericordia è ben pulito dalle erbacce è perchè il sottoscritto, la sera dopo cena - molto furtivamente quasi a vergognarmi come un ladro - lo pulisce e raschia negli angoli.
Così pure, bene o male (quest'anno - pochi giornate fà e piuttosto male) ho cercato di pulire l'erbaccia davanti la vecchia chiesa della Misericordia e lungo il perimetro di lato ove ci sono i parcheggi, ma ben altro ci sarebbe ancora da fare li e nei paraggi e che non fa mai nessuno, a questo preposto e per ciò pagato.
Per questo ringrazio in primis il sindaco Simoncini, il capo della Geos Mirco Gallina, e magari tanti altri....ma per piacere!; "a discore nun è fadiga".
Fate meno "rappresentanza" tutti quanti, e più "sostanza"; meno presenzialismo e più attivismo.
La foto della scalinata pubblicata a corredo dell'articolo è semplicemente raccapricciante e vergognosa; e per fortuna che non mi capita mai di passarci a piedi...... "sà le bisce o le pentegane, cagate e pisciade cumprese".
La cura e la pulizia della città dovrebbe essere tra i primi posti nel programma, per noi 'senza testa' che ci abitiamo, ma anche pure per quelli di fuori.