Incastrato dopo una rapina a Villa Musone, nuovi guai per un pregiudicato tunisino

1' di lettura 31/03/2012 - Nuovi guai per Ramzi Marzouki, il tunisino già noto alle forze dell’ordine: era stato arrestato lo scorso 3 febbraio dopo esser stato sorpreso a gestire un “supermarket” della droga a Numana.

Marzouki, nato a Tunisi nel 1975, era stato infatti colto in flagrante dai Carabinieri che, dopo aver fatto irruzione in una casa di Numana, avevano scoperto la centrale di spaccio, gestita dall'arrestato insieme ad un suo connazionale e due donne osimane.

Le forze dell’ordine hanno nuovamente arrestato il pregiudicato alle 14.30 di sabato, stavolta a Loreto, in quanto ritenuto responsabile di una rapina ai danni del Supermercato “Sì” di Villa Musone. Un colpo messo a segno il 7 gennaio scorso con l’aiuto di un complice ancora non identificato. Marzouki è stato quindi denunciato alla Procura di Ancona per rapina aggravata in concorso








Questo è un articolo pubblicato il 31-03-2012 alle 18:40 sul giornale del 02 aprile 2012 - 3247 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emanuele barletta, droga osimo, notizie osimo, cronaca osimo, cronaca loreto, carabinieri osimo, cronaca marche, furto loreto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/xeo





logoEV