Istituto Campana, le Civiche contro Biscarini: 'Con lui nel CdA troppe iniziative di parte'

Palazzo Campana ad Osimo 22/02/2012 - Troppi sono ormai gli asservimenti politici e partitici al ruolo dell’Istituto Campana che è sempre stato neutrale rispetto al ruolo e all’influenza dei partiti e che con l’arrivo nel Consiglio di Amministrazione di Biscarini sta invece subendo una forte colorazione politica per i suoi fini.

La mostra del glorioso PCI (nulla di male in sé) è l’ultimo tentativo dicanalizzare locali e spazi del soggetto destinato alla Istruzione Permanente della città a qualcosa che è troppo platealmente specifico e parziale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 22-02-2012 alle 15:25 sul giornale del 23 febbraio 2012 - 1774 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, liste civiche, palazzo campana, matteo biscarini, istituto campana, notizie osimo, liste civiche osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vyU


Matteo Biscarini

Vaniloqui
Sul sito istituzionale del Comune di Osimo, sotto il titolo: “ BISCARINI DISTORCE IL RUOLO DELL'ISTITUTO CAMPANA “ e firmato Gruppo Liste Civiche è apparso il seguente articolo:
“Troppi sono ormai gli asservimenti politici e partitici al ruolo dell’Istituto Campana che è sempre stato neutrale rispetto al ruolo e all’influenza dei partiti e che con l’arrivo nel Consiglio di Amministrazione di Biscarini sta invece subendo una forte colorazione politica per i suoi fini.
La mostra del glorioso PCI (nulla di male in sé) è l’ultimo tentativo di canalizzare locali e spazi del soggetto destinato alla Istruzione Permanente della città a qualcosa che è troppo platealmente specifico e parziale”.
Spieghiamo l'arcano. Non è una mostra. Si tratta della presentazione del libro “C'era una volta il Pci: La storia della federazione anconetana”. L'istituto di Storia Marche e L'Istituto Gramsci che sono i promotori del libro ed la libreria Il Mercante di storie, che i libri li vende, hanno affittato la Sala Vici dell'Istituto Campana per dare degna cornice alla iniziativa. Una iniziativa come tante, ospitata, come tante altre, dall'Istituto Campana. La presentazione di un libro. Che avrà l'onore di avere le conclusioni di Adolfo Pepe direttore della Fondazione Di Vittorio.
Francamente non riusciamo a vedere in questo fatto “l'ultimo tentativo di canalizzare locali e spazi verso qualcosa che è troppo platealmente specifico e di parte”.
Abbiamo l'impressione che sia proprio il sito del Comune che prestandosi a “qualcosa che è troppo platealmente specifico e di parte” ogni giorno diventa sempre più permeabile alle incursioni di qualcuno che, messo di fronte ai propri fallimenti, perde la testa e posta vaneggiamenti

Matteo Biscarini

Neroneeeeeeeee!............dove seiiiiiii!

Accidenti!
Non sapevo che il jazz, il cinema sull'unità d'Italia o decantare i versi di Dante fossero roba da comunisti... non si finisce mai di imparare!