Crisi economica, il sindaco: 'Condivido l'allarme lanciato dalle categorie, dalle banche serve più elasticità'

Stefano Simoncini 2' di lettura 21/02/2012 - I campanelli di allarme lanciati dalle associazioni dei categoria in merito allo stato di salute del tessuto produttivo del territorio sono motivo di preoccupazione per il sindaco Stefano Simoncini e l’Amministrazione Comunale di Osimo.

Vale la pena ricordare le iniziative messe in campo nei mesi scorsi tra cui il bando per facilitare l’accesso al credito alle piccole e medie imprese o a chi intende aprire una nuova attività. Il bando non può essere considerato la panacea di un male così diffuso che non interessa soltanto la nostra città e l’Italia, ma è stato un importante segnale che un ente pubblico ha voluto dare e che ha ricevuto l’attenzione dei più importanti media nazionali. Il primo cittadino sta monitorando la situazione e si tiene sempre in stretto contatto con i principali esponenti dell’economia locale.

A breve convocherà nuovamente i rappresentanti di tutte le associazioni di categoria per aprire un tavolo di confronto. Il problema comunque resta sempre quello del credito. La stretta nel rilascio dei finanziamenti da parte delle banche sta rendendo difficile la vita a molti imprenditori. Concedere credito vuol dire anche dare fiducia ed invece permane un clima di diffidenza che non porterà a nulla di buono e soprattutto non consentirà al Paese di crescere.

“Come Amministrazione stiamo puntando in maniera decisa alla semplificazione dell’apparato burocratico – dichiara il primo cittadino - siamo sempre intervenuti in tutte le situazioni di criticità, come nel recente caso della Best. L’istituzione può svolgere quindi un ruolo importante, ma occorre - aggiunge il sindaco Simoncini – che tutti i soggetti coinvolti siano disponibili ad affrontare insieme il momento di stagnazione. Ci aspettiamo molto dalle banche, il boom economico che ha lanciato l’Italia tra i grandi del mondo è scaturito nel momento in cui si è creduto ed investito nelle capacità degli italiani. Occorre riscoprire quel clima di fiducia e credere nelle idee”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 21-02-2012 alle 16:17 sul giornale del 22 febbraio 2012 - 473 letture

In questo articolo si parla di confartigianato, economia, osimo, stefano simoncini, Comune di Osimo, crisi economica, valmusone, notizie osimo, ssindaco osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vvZ





logoEV