'Tassa sulla disgrazia' illegittima, il sindaco Simoncini: 'Giustizia è fatta, ora ci aspettiamo dei risarcimenti'

Stefano Simoncini 17/02/2012 - La Consulta ha dichiarato la illegittimita’ costituzionale della ‘tassa sulla disgrazia’, introdotta nel Milleproroghe che stabiliva che in caso di calamita’ naturali le Regioni prima di accedere a aiuti da parte dello Stato, dovessero elevare al massimo le proprie addizionali fiscali per recuperare fondi.

Norma impugnata da sei Regioni, tra cui le Marche. La stessa Corte ha dichiarato incostituzionale la norma che consente l’utilizzo del Fondo nazionale di Protezione civile solo nell’ipotesi in cui la Regione non possa far fronte alle spese aumentando i propri tributi fiscali.

"Finalmente si rende giustizia di un'assurdità che ci vede costretti a subire un'ulteriore accisa sulla benzina per il ristoro dei danni, che ricordo essere stati ingentissimi, dell'alluvione 2011" dichiara il Sindaco Simoncini che prosegue "Ora ci aspettiamo dei risarcimenti per i costi che abbiamo sostenuto, stiamo sostenendo e saremo costretti a sostenere per il rifacimento di strade ed il ripristino di frane. Abbiamo stimato sommariamente che Osimo sta spendendo, dall'inizio dell'emergenza più di 50.000 euro al giorno per i vari interventi contro la neve in materiali e mezzi senza parlare di asfalti da rifare e quant'altro. Oneri che non dovranno pesare sulle tasche dei cittadini "






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-02-2012 alle 16:34 sul giornale del 18 febbraio 2012 - 495 letture

In questo articolo si parla di cronaca, osimo, stefano simoncini, Comune di Osimo, tassa sulla disgrazia, milleproroghe, alluvione marche, notizie osimo, sindaco osimo, alluvione 2011, benzina marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/vmx