Tentavano di forzare la cassaforte della Maid di Castelfidardo, due osimani in manette

manette arresto 1' di lettura 14/12/2011 -

Controlli ed arresti, dalle 18 di martedì all’alba di lunedì, da parte dei Carabinieri coordinati dal capitano Raffaele Conforti nell’ambito dell’operazione “Terra Sicura – Dolce Natale”.



A Castelfidardo le forze dell’ordine hanno fermato un tunisino di 30, G. M. N., mentre si aggirava a piedi in Contrada Campanari con atteggiamento sospetto. Dagli accertamenti è emerso che l’uomo era pregiudicato, senza occupazione e residente ad Osimo, ma di fatto senza dimora. Su di lui pendenva un decreto di esplusione: se ne occuperà ora la Questura di Ancona.

Sventato, inoltre, un tentativo di furto alla ditta Maid di Cerretano. Alle 4 del mattino, infatti, le forze dell’ordine hanno circondato il capannone dopo aver notato forti rumori e movimenti sospetti all’interno dello stesso stabile. Due uomini, vestiti di nero, sono stati bloccati dopo l’irruzione dei Carabieri: stavano cercando di forzare la cassaforte dell'azienda con alcuni arnesi da scasso.

Si tratta di F. A. (37 anni), ex dipendente della stessa Maid, nato ad Osimo ma residente a Castelfidardo e già noto alle forze dell’ordine per precedenti reati di spaccio di droga. L’altro, P. S. (osimano di 66 anni), anche lui pluripregiudicat per furto, ricettazione ed evasione. I due sono stati arrestato, giudicati con rito abbreviato e condannati rispettivamente a dieci e sei mesi di arresti domiciliari.






Questo è un articolo pubblicato il 14-12-2011 alle 15:14 sul giornale del 15 dicembre 2011 - 955 letture

In questo articolo si parla di castelfidardo, arresto, emanuele barletta, cerretano, vivereosimo, notizie osimo, cronaca osimo, notizie castelfidardo, cronaca castelfidardo, carabinieri osimo, cronaca marche, maid cerretano, maid castelfidardo, furto castelfidardo, furto maid, arrestocasstelfidardo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/sVM





logoEV