Severini (Pd) sulla Syn Coop: 'L'opposizione non è responsabile degli errori dell'Amministrazione'

Argentina Severini 2' di lettura 05/12/2011 -

Piano Regolatore, Ici, Syncoop, scuole... qualsiasi politica sbagliata e dannosa per la cittadinanza che sia stata partorita dai civici governanti in 13 anni di governo ininterrotto viene addebitata alle minoranze che, bene o male, in tutti questi anni non hanno fatto altro che svolgere il proprio ruolo di controllo costituzionalmente garantito. Ogni volta il copione si ripete e l'esempio della Syncoop basti: il fallimento della società creata dalla precedente amministrazione sarebbe colpa di chi ha gridato "al fuoco", non di chi l'ha appiccato.



Quasi che le minoranze siano dotate di poteri magici capaci di influire divinatoriamente sulle scelte altrui. Ma i nostri governanti sanno benissimo che non esistono poteri magici di alcun tipo: esistono le loro responsabilità, di coloro che hanno fatto le scelte politiche perché nelle condizioni di farle.

Questi tentativi di autoassoluzione con relativo misterico scaricabarile non sono altro che spericolati percorsi lungo la parete degli specchi, che oltre ad essere assolutamente scivolosi ed impercorribili, riflettono nitidamente l'immagine di ciò che si è fatto, nel bene e nel male.

A proposito... i rappresentanti della Provincia ed i sindacati, nell'incontro tenutosi in data 3 novembre, non riconoscono il dimensionamento scolastico (il famoso muro) proposto dall'Amministrazione... chissà se anche in questo caso verranno evocati i malefici poteri divinatori della minoranza, o anche dei comitati sparsi sul territorio... chissà!?!

Si riporta sotto stralcio tratto dal sito dello Snals da cui possibile consultare il prospetto complessivo

LE PROPOSTE DI DIMENSIONAMENTO DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE DELLA PROVINCIA PER L’ANNO SCOLASTICO 2012/2013 SCATURITE DALL’INCONTRO DEL 03/11/2011 TRA I RAPPRESENTANTI DELLA PROVINCIA E LE ORGANIZZAZIONI SINDACALI

Prospetto sintetico relativo ad Osimo.

Superamento della convivenza tra IC in uno stesso plesso scolastico, attraverso:
1. costruzione di un muro al plesso di Piazzale Bellini, che suddivide l’immobile tra l’IC C.G. Cesare e l’IC Bruno da Osimo: NO (non è dimensionamento in senso stretto, ma piano degli edifici)
2. trasferimento delle scuole d’infanzia e primaria di Borgo San Giacomo all’IC Bruno da Osimo, prima dell’IC C.G. Cesare. NO (potrebbero esserci altre soluzioni più funzionali; la questione degli IC del comune di Osimo va risolta in modo organico e complessivo)

http://www.snalsancona.it/


da Argentina Severini
Partito Democratico




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-12-2011 alle 11:33 sul giornale del 06 dicembre 2011 - 429 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, partito democratico, syn coop, Comune di Osimo, vivere osimo, argentina severini, pd osimo, scuole osimo, notizie osimo, politica osimo, liste civiche osimo, syncoop osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/sx6





logoEV