Due di Denari: 'Per Coletta le nostre domande non meritavano attenzione? Gli osimani non la pensano così'

associazione due di denari 1' di lettura 26/10/2011 -

Si è tenuto ieri un consiglio comunale specificamente dedicato alle Società Partecipate.



Ebbene, dopo che il Due di denari e Striscia la Notizia hanno sollevato il “caso Tappabuche”, denunciando lo spreco di denaro pubblico e proponendo di vendere questa macchina per devolvere i soldi alla “mensa del povero” o per altri fini di utilità sociale, in Consiglio Comunale Paola Andreoni (capogruppo PD), Patrizia Onori (Capo Gruppo Liste Civiche) e Damiano Pirani (Capo Gruppo PDL), - tutti destinatari della nostra richiesta - hanno letteralmente taciuto in merito e non hanno preso in considerazione alcuna l’istanza da noi avanzata per aiutare il Centro “L’Accoglienza” e/o le persone più bisognose.

Il Sindaco Simoncini, invece, ha criticato la nostra iniziativa ed ha affermato che non c’è motivo alcuno per vendere la Tappabuche.

“Dulcis in fundo”, l’intervento del Presidente Geos, Sergio Coletta, secondo il quale le domande del Due di Denari non sono degne di attenzione e meritevoli di risposta.

Per fortuna, molti Osimani la pensano diversamente da tutti questi “politici di Palazzo”!


da associazione culturale "Due di Denari"








logoEV