Pirani: Altro che corte dei Miracoli; il vero miracolo è quello delle Liste Civiche

2' di lettura 29/10/2010 -

L’unico vero, grande miracolo, dunque è quello visibile sotto gli occhi di tutti, con gli innumerevoli interventi realizzati dalle liste civiche negli scorsi mandati dell’amministrazione Latini. Un miracolo che ha confermato il consenso della cittadinanza per l’operato delle Liste Civiche nelle ultime elezioni che hanno portato all’amministrazione Simoncini.



Rispondo all’articolo di Matteo Biscarini perché, nonostante le manifestazioni di stima personale, ritengo di fare parte anch’io di quella comunità che viene definita offensivamente “corte dei miracoli”.

Ma da chi è composta questa “corte dei miracoli”? Da tante persone che - chi in un ruolo e chi in un altro, dal primo amministratore all’ultimo degli elettori e simpatizzanti - hanno potuto avere l’opportunità, in questi anni, di dare voce alle proprie idee e alla rispettiva voglia di fare qualcosa per Osimo, contribuendo con le proprie energie e capacità ad un progetto condiviso. Cose che, solo all’interno di una lista civica, ben lontana dalle ferree regole gerarchiche e dalle logiche dei partiti tradizionali, possono accadere.

L’unico vero, grande miracolo, dunque è quello visibile sotto gli occhi di tutti, con gli innumerevoli interventi realizzati dalle liste civiche negli scorsi mandati dell’amministrazione Latini. Un miracolo che ha confermato il consenso della cittadinanza per l’operato delle Liste Civiche nelle ultime elezioni che hanno portato all’amministrazione Simoncini. Un miracolo che perdura nell’attuale mandato, che si sta svolgendo in un periodo caratterizzato dalla difficile contingenza economica e dalla scarsità delle risorse pubbliche, ma al quale si riuscirà a far fronte grazie all’esperienza, non solo politica, ma soprattutto amministrativa, maturata nella trascorsa amministrazione Latini, dal Sindaco Simoncini, da me e da tutti gli altri collaboratori, una squadra ben allenata, una falange compatta e coesa, con spalle larghe e forti.

Ricordo al caro Biscarini che nella “corte dei miracoli” parigina, le finte infermità sparivano nella notte. Noi stiamo lavorando in modo sano e propositivo per superare le reali difficoltà della nostra comunità.

IL VICE SINDACO FRANCESCO PIRANI






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 29-10-2010 alle 18:58 sul giornale del 30 ottobre 2010 - 2791 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, Comune di Osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dTh


Matteo Biscarini

Il richiamo della foresta.

La pronta risposta del vicesindaco Francesco Pirani è significativa. Come quando si toccano le antennine alle lumache queste si ritirano immediatamente nel guscio, così il Vicesindaco ha dovuto recitare l’atto di fede. E ci fa sapere che la città è amministrata da- leggere con attenzione-: “ una squadra ben allenata, una falange compatta e coesa, con spalle larghe e forti”. Ne prendiamo atto.
E prendiamo atto che Francesco Pirani oltre che essere un avveduto amministratore è anche un fine umorista.

Matteo Biscarini

Dare voce alle proprie idee? Io veramente in tutti questi anni ho visto sempre e solo Latini fare il bello ed il cattivo tempo, e tutti gli altri coperti ed allineati. Le gerarchie? Da voi comanda uno ed uno solo, peggio dei partiti quindi. Sai Francesco qual'è la cosa che più mi fa incazzare di voi? E' che pensate di avere a che fare con gente alla quale si può far credere di tutto. Il mondo sta cambiando caro Francesco, anche qui ad Osimo, quella città che ha un sindaco il quale è andato a dire a Salvatore Borsellino che non c'è bisogno di parlare di mafia qui ad Osimo perché Osimo è un'isola felice.




logoEV