Biscarini (PD): 'L'ascesa del Vice Sindaco Pirani, un segno positivo'

2' di lettura 28/10/2010 -

La figura del Vice sindaco Pirani sta emergendo con forza. L'atteggiamento di Simoncini, segno di debolezza e di inadeguatezza, il marcare il territorio da parte dei rappresentanti della lista Liberi e Forti-Forza Osimo, il rovello dei rapporti con Dino Latini, segnalano lo stato di confusione in cui è precipitata l’Amministrazione Comunale.



Prende quota il Vice-Sindaco Pirani. Nella confusione generale che scuote la maggioranza che attualmente governa la città, la figura del Vice sindaco Pirani sta emergendo con forza. L'atteggiamento di Simoncini, segno di debolezza e di inadeguatezza, il marcare il territorio da parte dei rappresentanti della lista Liberi e Forti-Forza Osimo, il rovello dei rapporti con Dino Latini, segnalano lo stato di confusione in cui è precipitata l’Amministrazione Comunale.

In questo bailamme Francesco Pirani appare come il più determinato e con i numeri necessari per fare bingo. Per prima cosa è persona che brilla di luce propria. Non è un miracolato da Santo Dino. Sono tanti infatti in Osimo quelli a cui il vecchio Sindaco ha offerto pane e mortadella.

Grazie a Latini molti sono arrivati a posti di comando accompagnati da significativo riconoscimento economico. A cominciare da Simoncini. Per arrivare al Presidente ed Amministratore Delegato Astea, passando per molti altri, tutti chiaramente inadeguati. In secondo, non risulta che abbia utilizzato il potere per imbucare in Comune o nelle Aziende Partecipate mogli,sorelle, figli o parenti vari. Di questi tempi e con questi stili, non è poca cosa.

Abbiamo l’impressione che abbia in mano le carte giuste. Noi ovviamente facciamo il tifo per la città, cioè per mandare a casa tutta questa corte di miracoli, che ha riempito di cemento Osimo e di cui le rotatorie Lego, che rappresentavano la promessa elettorale di future eleganti sistemazioni, sono diventate il significato e martellante emblema del fallimento di uno stile che considera i cittadini come gonzi a cui si possono raccontare le favole più inverosimili.

Matteo Biscarini.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 28-10-2010 alle 23:38 sul giornale del 29 ottobre 2010 - 660 letture

In questo articolo si parla di politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dQc