Alessandrini (PDL): 'Pdl unito senza Secchiaroli e Pirani'

popolo della liberta 1' di lettura 24/10/2010 -

L'amicizia di Latini con Luciano Secchiaroli e Damiano Pirani è nota tutti: il primo è stato per anni il suo braccio destro e sinistro all’ASTEA e alla GEOS, mentre il secondo ha cercato di candidarsi con le Su La Testa.



Concordo pienamente su quanto affermato dal Consigliere Regionale Dino Latini che da persona arguta ancora una volta ha visto lontano, infatti, la sua amicizia con Luciano Secchiaroli e Damiano Pirani è nota tutti: il primo è stato per anni il suo braccio destro e sinistro all’ASTEA e alla GEOS, mentre il secondo ha cercato di candidarsi con le Su La Testa (senza riuscirci per motivi che oggi non dirò). Capisco l’invito di rimanere nel Pdl perché la loro presenza lo rende diviso, mentre la loro assenza lo rende unito. Del resto, che loro facessero parte di una forza di opposizione fino ad ora nessuno se ne era accorto...oggi le cose sono più chiare. Certo, sono stati troppo frettolosi, sarebbero stati più utili dentro, come “agenti segreti”, che fuori, ma qualcun altro l’ha mal consigliati: peccato! Comunque sia, che rientrino o meno, attualmente non riveste più nessuna importanza, del partito, “loro sponte” non ne fanno più parte, o meglio, non ne hanno mai fatto parte.

Alessandro Alessandrini (Pdl)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-10-2010 alle 14:04 sul giornale del 25 ottobre 2010 - 1855 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, pdl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dEJ





logoEV