PDL: Niente Castagna Day, così il Comune punisce la Società Operaia

1' di lettura 15/10/2010 -

Difatti, che il divieto di cuocere e distribuire cibi nel centro storico sia soltanto una ridicola scusa è provato dalle foto che abbiamo scattato domenica 10 ottobre 2010 alle ore 16.30; in Piazza del Comune; Simoncini e sodali hanno permesso di cucinare e distribuire … indovinate cosa … proprio  LE CASTAGNE!



Il Sindaco Simoncini e la sua Giunta hanno negato il Castagna Day soltanto per punire la Società Operaia , “colpevole” di organizzare una festa a costo zero per l’Amministrazione, di contribuire al rilancio del centro storico, di fare beneficenza e solidarietà.

Difatti, che il divieto di cuocere e distribuire cibi nel centro storico sia soltanto una ridicola scusa è provato dalle foto che abbiamo scattato domenica 10 ottobre 2010 alle ore 16.30; in Piazza del Comune; Simoncini e sodali hanno permesso di cucinare e distribuire … indovinate cosa … proprio LE CASTAGNE!

Nel rinnovare la nostra piena solidarietà agli amici della Società Operaia, a tutte le associazioni ed ai cittadini vittime dei soprusi di Simoncini e delle Liste Civiche, invitiamo gli esponenti politici dell’attuale maggioranza a seguire l’esempio del Vice Sindaco Francesco Pirani e, quindi, a prendere le distanze dal Governo cittadino quando compie scelte ingiuste e penalizzanti come quella di negare la Festa della Castagna.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2010 alle 16:40 sul giornale del 16 ottobre 2010 - 2633 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, pdl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dkW





logoEV