PDL: Niente Castagna Day, così il Comune punisce la Società Operaia

1' di lettura 15/10/2010 -

Difatti, che il divieto di cuocere e distribuire cibi nel centro storico sia soltanto una ridicola scusa è provato dalle foto che abbiamo scattato domenica 10 ottobre 2010 alle ore 16.30; in Piazza del Comune; Simoncini e sodali hanno permesso di cucinare e distribuire … indovinate cosa … proprio  LE CASTAGNE!



Il Sindaco Simoncini e la sua Giunta hanno negato il Castagna Day soltanto per punire la Società Operaia , “colpevole” di organizzare una festa a costo zero per l’Amministrazione, di contribuire al rilancio del centro storico, di fare beneficenza e solidarietà.

Difatti, che il divieto di cuocere e distribuire cibi nel centro storico sia soltanto una ridicola scusa è provato dalle foto che abbiamo scattato domenica 10 ottobre 2010 alle ore 16.30; in Piazza del Comune; Simoncini e sodali hanno permesso di cucinare e distribuire … indovinate cosa … proprio LE CASTAGNE!

Nel rinnovare la nostra piena solidarietà agli amici della Società Operaia, a tutte le associazioni ed ai cittadini vittime dei soprusi di Simoncini e delle Liste Civiche, invitiamo gli esponenti politici dell’attuale maggioranza a seguire l’esempio del Vice Sindaco Francesco Pirani e, quindi, a prendere le distanze dal Governo cittadino quando compie scelte ingiuste e penalizzanti come quella di negare la Festa della Castagna.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-10-2010 alle 16:40 sul giornale del 16 ottobre 2010 - 2633 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, pdl

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dkW


"Fanne ride".... si cuocevano castagne, e poi ancora gnocchetti di crema, olive ascolane, carciofini fritti e mozzarelline....alla faccia del lavoro , soprattutto domenicale, delle rosticcerie; l'ho comperate pure io per pranzo, mentre guardavo l'arrivo in piazza delle auto storiche.

Soprattutto significa punire le migliaia di persone osimane e non che partecipavano entusiaste!
E punire i cittadini che vogliono divertirsi in centro,partecipando ad un evento apprezzato da tutti,è l'ultima idea che dovrebbe passare per la mente ad un sindaco "democratico"...

Chi l'avrebbe mai detto? Il PDL che esprime solidarietà alla Società Operaia! Anche questo è un segno dei tempi che cambiano, ed io so che questa solidarietà è sincera.

questa amministrazione comunale è una continua e crescente delusione!!!

Gli interessano solo gli oneri di urbanizzazione e i loro clientelismi!