Edilizia scolastica: gli interventi passati e futuri dell'amministrazione

Stefano Simoncini 1' di lettura 13/10/2010 -

Le liste civiche hanno chiesto all’amministrazione di parlare di edilizia scolastica e lunedì sera all’Astea eravamo lì, l’attuale amministrazione e la precedente, a parlare con le famiglie perché la programmazione, il futuro della scuola nel comune di Osimo si fa con il confronto e considerando ciò che è stato fatto, ciò si fa e ciò che si farà



La politica dell’ amministrazione delle liste Civiche:

1. è stata ed quella di garantire i servizi come la scuola sia nelle frazioni che nei vari quartieri della città;

2. è quella di garantire le strutture in egual modo a tutti e tre gli istituti comprensivi, senza alcuna penalizzazione dell’uno rispetto all’altro;

3. è quella di garantire la sicurezza delle strutture stesse.

E’ stata tracciata la seguente linea programmatica:

nuovo asilo nido a San Biagio di Osimo;

adeguamento e ampliamento asilo nido Collefiorito;

nuova scuola elementare a Casenuove;

mantenimento di una sezione della scuola primaria in centro storico (possibile recupero ex ITC) ;

nuova sede per l’Istituto Comprensivo Bruno da Osimo (presso Astea) dove sarà presente sia la primaria che la secondaria;

assegnazione del plesso del Piazzale Bellini ad un unico Istituto Comprensivo;

costruzione del polo scolastico di Via Vescovara o più vicino Campocavallo per l’esigenza di espansione della popolazione scolastica in quell’area;

ampliamento scuola materna Foro Boario;

scuola materna Osimo Stazione.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 13-10-2010 alle 19:13 sul giornale del 14 ottobre 2010 - 1253 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, stefano simoncini, Comune di Osimo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/dgB


non entro sul merito delle scelte complessive che potrebbero anche andare bene. Ma due cose non mi convincono: portare le scuole primarie e secondare all'ASTEA......e sopratutto il depauperamento delle scuole in centro!
Non togliete le elementari dal centro e riportateci subito i liceo Classico e Scientifico: altrimenti Osimo si trasformerà in ....una cimbella con il buco...appunto in centro!
Alessandro Alessandrini