Loreto: domenica in processione con El Señor de los Milagros

3' di lettura 08/10/2010 -

Gli immigrati peruviani delle Marche festeggiano per la terza volta consecutiva  a Loreto “El Señor de los Milagros”. Il folto gruppo di cattolici peruviani, immigrati nelle Marche, celebrano, in contemporanea con altre località europee come Valencia in Spagna,  domenica 10 ottobre la festa de “El Señor de los Milagros”, portando in spalla un devoto simulacro del miracoloso Crocifisso di Lima.



L’unico cambio nel programma è il luogo della S. Messa in spagnolo che non sarà più sopra, ma sotto la Basilica, nella Cripta dei Pellegrini sempre alle ore 16. Poi avrà inizio la processione (il percorso è : Basilica, Corso Boccalini,Porta Romana,via Sisto V, piazza Papa Giovanni XXIII° e Basilica) con l’immagine lungo le vie della città, accompagnata dalla Banda Città di Loreto, tra canti, preghiere, gesti e soste dei partecipanti peruviani vestiti di viola secondo una loro caratteristica devozione. Infine alle 19 ci sarà il saluto delle Autorità di Loreto, assaggio di dolci e danze folcloristiche peruviane.

LA STORIA. Racconta la tradizione che il 13 Novembre 1655 un terremoto devastò Lima. Dalle macerie emerse intatto un fragile muro sul quale uno schiavo angolano aveva dipinto Gesù Crocifisso. Seguirono altri terremoti e l'affresco non fu mai scalfito. Il fatto prodigioso si impose all'attenzione della gente e richiamò folle di pellegrini da ogni parte. Si verificarono miracoli. Le autorità tentarono invano di cancellare il dipinto, ma la devozione si estese a macchia d'olio. Viene ricordato il nome di Antonio León, guarito da un brutto male, il quale si dedicò alla diffusione della devozione del Señor de los Milagros. Il quartiere del dipinto si chiamava Pachacamac, e El Señor de los Milagros si chiamò anche El Señor de Pachacamac. Nel 1867 ancora un terremoto distrusse la città di Callao e parte di Lima. I fedeli vollero una copia della sacra immagine da portare in processione. Da allora il 18 e il 19 Ottobre ogni anno i peruviani in qualsiasi parte del mondo celebrano la festa del Señor de los Milagros con una interminabile processione ricca di fede e di folklore. Chi ha visto l'immagine ha notato che nel retro del quadro è raffigurata una immagine della "Madonna della Nube". Raccontano che la Madonna della Nube apparve nel 1696 a Quito in Ecuador.

Dal 1747 l'immagine fa parte del quadro del Señor de los Milagros come dimostrazione di riconoscenza per Madre Antonia Lucia dello Spirito Santo, ecuatoriana, fondatrice dell'Istituto delle Nazarene che a Lima custodiva la venerata immagine del Señor de los Milagros. Il Monastero delle Madri Nazarene Carmelitane Scalze tuttora esiste. Il 21 Settembre 1715 l'autorità civile peruviana ha riconosciuto El Señor de los Milagros Patrono e Custode della città di Lima. La processione vuole essere testimonianza di fede e di patriottismo, una festa espressa con canti e danze sacre e i folkloristici costumi dei Cargadores de Anda (portatori dell'Immagine), delle Sahumadores (donne che incensano l'Immagine),e de las Cantoras (quelle che cantano).








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2010 alle 22:29 sul giornale del 09 ottobre 2010 - 1088 letture

In questo articolo si parla di attualità, loreto, comune di loreto

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/c6o