Andreoni (PD): 'Aziende in crisi, pagamenti in ritardo e poca liquidità'

2' di lettura 08/10/2010 -

I tempi medi di pagamento nel settore pubblico sono passati da 90 giorni a 220, con picchi che arrivano fino a un anno nella sanità. E’ una situazione che mette in serie difficoltà le imprese che lavorano con la pubblica amministrazione.



Aziende in crisi di liquidità perché i committenti pubblici non pagano. Questo il grido di allarme di molte imprese preoccupate per i pesanti ritardi nella riscossione dei pagamenti dal settore pubblico. I tempi medi di pagamento nel settore pubblico sono passati da 90 giorni a 220, con picchi che arrivano fino a un anno nella sanità. E’ una situazione che mette in serie difficoltà le imprese che lavorano con la pubblica amministrazione. Raccolgo le preoccupazioni delle piccole e medie imprese, le più colpite dalla crisi, che si trovano con costi fissi da onorare, con meno lavoro e con le banche che non le sostengono a sufficienza.

Per questo motivo ho presentato l’allegata interrogazione scritta.

Alla c.a. Sig. Presidente del Consiglio Comunale

Alla c.a. Sig. Dirigente Dipartimento Affari Generali

Alla c.a. Sig. Segretario Generale Comune di Osimo

INTERROGAZIONE SCRITTA

Oggetto: richiesta informazione in ordine ai tempi relativi ai pagamenti nei confronti dei propri fornitori.

La sottoscritta Consigliere Comunale del Partito Democratico, Paola Andreoni Interroga il Sindaco per avere informazioni

SCRITTE 1)

circa i tempi medi relativi ai pagamenti effettuati dal Comune di Osimo nei confronti dei propri fornitori di prodotti e servizi per il primo semestre 2010, in considerazione anche dei vincoli di spesa imposti dal patto di stabilità.

Nel frattempo una buona notizia viene dall’Europa. La Commissione Europea d’accordo con l’Europarlamento e con il Consiglio dei ministri ha varato una direttiva contro i ritardi nei pagamenti da parte della pubblica amministrazione. La norma prevede tempi massimi di 60 giorni, con una penale dell’8%. L’Italia ha due anni per recepirla. Mando la presente ai parlamentari Pd marchigiani al fine di invitarli a portare a Roma le preoccupazioni delle nostre aziende, e perchè prendano iniziativa ad accelerare i tempi di recezione delle suddette disposizioni comunitarie.


da Paola Andreoni
Presidente Consiglio Comunale Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 08-10-2010 alle 22:20 sul giornale del 09 ottobre 2010 - 945 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, partito democratico, paola andreoni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/c6n