Castelfidardo: Il FIF continua con il nuevo tango di Piazzolla all’Astra

3' di lettura 07/10/2010 -

Venerdì 8 alle 21.00 (ingresso libero) tiene banco il nuevo tango di Astor Piazzolla nell’interpretazione dei vincitori del Premio e Concorso internazionale “musica d’insieme con fisarmonica”. La giornata regala altre "chicche" come l’esibizione al Baby Music Club dei prodigiosi Alessandro e Gabriele Guglielmi, detentori del titolo mondiale nella categoria junior.



Il Festival internazionale di fisarmonica sfoglia un’altra affascinante pagina. La rassegna organizzata da Amministrazione Comunale, Ideazione Eventi e Pro Loco, prosegue con un seguito di interesse crescente e un costante sold out al teatro Astra, dove venerdì 8 alle 21.00 (ingresso libero) tiene banco il nuevo tango di Astor Piazzolla nell’interpretazione dei vincitori del Premio e Concorso internazionale “musica d’insieme con fisarmonica”. Ma la giornata regala altre “chicche”, come l’esibizione al Baby Music Club dei prodigiosi Alessandro e Gabriele Guglielmi, detentori del titolo mondiale nella categoria junior. Fiori all’occhiello dell’insegnante Antonio Spaccarotella, Alessandro e Gabriele sono i più grandi talenti della fascia under 16 di fisarmonica diatonica in Italia. A soli 9 anni hanno totalizzato uno svariato numero di successi nazionali ed internazionale e malgrado la tenera età eseguono un repertorio complesso di musica colta per organetto.

IL CONCORSO – Il “Premio e concorso” in cui si stanno confronto centinaia di concorrenti di ventiquattro diverse nazioni, festeggia la prima vittoria italiana ottenuta da Pietro Roffi fra i solisti di età inferiore ai 18 anni di musica leggera; sull’ideale podio ha preceduto con un margine esiguo Matteo Petronio e lo svizzero Valentin Claivoz. “E’ un segnale importante – commenta il direttore artistico Paolo Picchio – perché questa categoria è solitamente terreno di conquista per francesi e russi”. Roffi, laziale, 18 anni tra pochi giorni, allievo del maestro Pica, e Petronio hanno staccato nettamente gli altri. Quella di Matteo Petronio, abruzzese figlio del maestro Sergio che nel terremoto di L’Aquila ha perso casa e scuola di musica, è per altro una bella storia di perseveranza e riscatto dalla malasorte. Le audizioni proseguono in giornata con i solisti di classica under 18 e le formazioni cameristiche con prevalenza di fisarmoniche o di strumenti di tradizione classica nell’ensemble.

AREE EVENTO – Al Baby Music Club, proseguono le lezioni di musica per gioco con l’insegnante Ambra Palazzi (dalle 17 alle 20), arricchite dalla presenza dei due baby – talenti Alessandro e Gabriele Gugliermi. Music & co. in via Mazzini continua invece ad essere sede degli incontri degli artisti con il pubblico del Festival: alle 10 c’è Coba, alle 11 Frank Marocco. Nel pomeriggio, alle 15, concerto di Natalino Marchetti e alle 18 la presentazione del cd “Different Moods” di Vince Abbracciante & Giuseppe Delre. La suggestiva cornice dell’Auditorium San Francesco accoglie invece alle 21 la proiezione del film “Le mamme di San Vito” in lingua inglese, con la presenza del regista Gianni Torres ed alle 22.15 l’esibizione di Ingiosivalle Duo Plustwo, in Argentin Tango project con Daniele Ingiosi (fisarmonica), Giovanni Valle (pianoforte), Raimondo Bottini (violino), Mario Bruni (contrabbasso). Chiusura notturna con le jam session dell’Onstage alle 23.30 con Manuel Šavron e Natalino Marchetti.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-10-2010 alle 17:38 sul giornale del 08 ottobre 2010 - 743 letture

In questo articolo si parla di castelfidardo, spettacoli, FIF

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/c2p





logoEV