Agugliano: 75.000 € per giovani energie in Comune

5' di lettura 06/10/2010 -

Giovani energie in Comune: finanziati 348 Comuni, coinvolti un milione di under 35. Il progetto presentato dai 5 comuni Agugliano (comune Capofila), Camerata Picena, Polverigi, Offagna e Santa Maria Nuova è stato l’unico progetto ad essere finanziato nella regione Marche. Ai cinque comuni arriveranno 74.575,00 € (78,50 % dell'importo totale del progetto).



Il progetto presentato dai 5 comuni Agugliano (comune Capofila), Camerata Picena, Polverigi, Offagna e Santa Maria Nuova è stato l’unico progetto ad essere finanziato nella regione Marche. Ai cinque comuni arriveranno 74.575,00 € (78,50 % del importo totale del progetto). “E’ il primo progetto degli ultimi anni – ha detto l’assessore alle Politiche Giovanili del comune di Agugliano Stacchiotti - in cui si possono creare importanti occasioni di lavoro per i giovani del nostro territorio” “questo progetto darà sicuramente slancio al turismo della terra dei castelli oltre a unire ancora una volta i cinque comuni che ne fanno parte” Brevi cenni sul bando: Oltre 700 domande presentate, 348 Comuni che beneficeranno di un finanziamento, per una popolazione coinvolta di 3.894.774 abitanti, di cui quasi un milione di under 35. Questo un primo bilancio delle amministrazioni che hanno partecipato al bando ‘Giovani Energie in Comune’ promosso dall’Anci e dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e rivolto ad iniziative progettuali riguardanti le politiche giovanili.

Il bando, che si articolava in tre progetti, Valorizzazione delle specificità territoriali, Interventi a favore della produzione musicale giovanile indipendente, e Valorizzazione della street art e del writing urbano, andrà a sostenere iniziative che si svolgeranno in 16 Regioni Italiane, con una media di 8 Comuni coinvolti per Regione. Nello specifico le Regioni che annoverano il maggior numero di Comuni beneficiari sono la Sicilia, il Lazio, il Molise, la Puglia e la Basilicata. Il Comune più piccolo che potrà usufruire di un finanziamento vanta soltanto 166 abitanti, mentre quello più grande conta una popolazione di 204. 870 abitanti. Sintesi del progetto presentato: La prima attività prevista consiste nell’attrezzare il locale ritenuto idoneo per fungere da “ufficio turistico” e “negozio”, l’office-shop Terra dei Castelli, individuato nel territorio della Terra dei Castelli; si procederà successivamente alla registrazione del marchio “Terra dei Castelli”.

Il locale per ora considerato si trova nel comune di Offagna, considerato il più visitato dal lato turistico, a ridosso della zona turistica della costa adriatica, all’interno di un’area museale, di facile accesso e visibilità massima. Verranno immediatamente iniziati i corsi di formazione per la preparazione delle 10 figure di guida turistica previste nel progetto per la promozione dei beni culturali presenti nel territorio. Un’altra attività da iniziare subito è quella della ricerca ed elaborazione delle attività tipiche del territorio, che vedranno come fine la realizzazione di un DVD che racconti, attraverso la viva voce ed immagini degli anziani del luogo, le tradizioni, le usanze, le arti e i mestieri tipici del territorio della “Terra dei Castelli”, facendolo realizzare direttamente dai 10 ragazzi, che potranno così essere i depositari di questi vecchi ricordi. In tutte queste attività i ragazzi verranno seguiti da esperti del settore, incaricati di supervisionare la realizzazione del materiale.

Anche questo DVD verrà messo a disposizione dell’office-shop della “Terra dei Castelli”, oltrechè essere promosso on-line tramite il sito; anche la realizzazione del sito di e-commerce della “Terra dei Castelli” sarà oggetto di attività formativa e prodotto dei ragazzi stessi. Oltre a queste attività il percorso formativo porterà alla produzione di materiale digitale che verrà utilizzato nelle isole informatizzate, i cosiddetti “Totem” a disposizione dei turisti per le informazioni del caso, situate uno in ogni comune, in posizioni strategiche per i visitatori: all’interno si possono trovare informazioni di tipo storico, orari di musei, monumenti importanti e loro localizzazione, prodotti enogastronomici e dove trovarli, piantine e stradari, informazioni su attività ricettive-rurali della zona, piuttosto che informazioni come farmacie di turno, orari di ricevimento degli uffici comunali, apertura biblioteche, ecc.

I “Totem” verranno acquistati da ditte specializzate nel settore, che provvederanno all’istallazione, al loro collegamento via web, così da poter effettuare la propria programmazione dal sito del office-shop, oltre che al suo continuo aggiornamento in base alle informazioni in tempo reale. Si “costruiranno” dei pacchetti turistici per promuovere le tipicità della “Terra dei castelli” specialmente nei periodi di bassa stagione, coinvolgendo le attività ricettive presenti; si sono già contattate le locali associazioni di categoria che hanno già dato la loro disponibilità; il pacchetto comprenderà il soggiorno, la visita guidata ai nostri beni storici-culturali, da scegliere in base agli interessi, percorsi di visita presso i castelli, percorsi botanici-naturalistici, ecc., anche sfruttando il flusso di turisti della costa adriatica. La locale associazione degli agricoltori, che dovrebbe diventare partner per questa parte del progetto, intanto predisporrà il paniere di prodotti tipici della nostra terra da promuovere, (olio, orzo, grano, marmellate, miele, ecc). Verranno preparati anche piccoli cestini di assaggi che verranno regalati a chi prenota il pacchetto turistico della “Terra dei Castelli”.

Le attività dell’ufficio di promozione turistica del territorio dovrà anche occuparsi di creare pacchetti turistici nei periodi in cui i vari comuni della Terra dei Castelli organizzano feste tradizionali, come l’Inteatro di Polverigi, le Feste Medievali e la Festa del Colombaccio di Offagna, l’Estemporanea di Pittura di Agugliano, le “13h” di lettura teatrale e Arte al Castello di Camerata Picena per far conoscere anche le feste tradizionali dei cinque comuni interessati; l’offerta passa dal teatro, alle rievocazioni storiche in ambienti di rocche e castelli, fino alla pittura.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-10-2010 alle 19:42 sul giornale del 07 ottobre 2010 - 807 letture

In questo articolo si parla di attualità, agugliano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cZs





logoEV