La Statale 16 per un giorno il nuovo Corso degli Osimani

2' di lettura 04/10/2010 -

Grazie all’iniziativa “due passi all’aria aperta” promossa dall’Amministrazione Comunale e dal Consiglio di Quartiere di Osimo stazione, la frazione più popolosa (circa 5.000 abitanti) per un lasso di tempo dalle 16 alle 22 di domenica 3 ottobre ha “respirato” senza il consueto traffico che la attraversa.



La statale 16 per un pomeriggio si trasforma in un corso. E si popola di ragazzi, famiglie, bambini. Grazie all’iniziativa “due passi all’aria aperta” promossa dall’Amministrazione Comunale e dal Consiglio di Quartiere di Osimo stazione, la frazione più popolosa (circa 5.000 abitanti) per un lasso di tempo dalle 16 alle 22 di domenica 3 ottobre ha “respirato” senza il consueto traffico che la attraversa. E causa smog, così tanto da incorrere a più riprese nelle segnalazioni dell'ARPAM. In tanti si sono riversati in strada, trasformata per l’occasione in una isola pedonale, una sorta di corso su cui hanno trovato posto stands, punti ristoro, mercatino artigianale, recite, musica, una esposizione di macchine d’epoca.

Il traffico è stato deviato all’altezza dell’incontro semaforico verso la cameranense e da lì incalanato sulla rotatoria di san Rocchetto. Sono stati richiesti e ottenuti tutti i permessi necessari dall’ANAS, considerato anche il giorno festivo e in rispetto dell’orario del traffico dei mezzi pesanti. Il Sindaco Simoncini, l’assessore alla viabilità Roberto Francioni, il presidente del consiglio di quartiere Pietro Gazzella, il professore Francesco Accattoli, ideatore dell’iniziativa, hanno dato il via alla festa spiegando la motivazione di “due passi all’aria aperta”. Per il Sindaco Stefano Simoncini la manifestazione ha riconsegnato la frazione ai suoi abitanti, e ha riproposto l’urgenza di un potenziamento della cameranense perché possa essere una reale viabilità alternativa all’attraversamento della frazione; ha quindi ricordato che Osimo ha vinto un bando regionale che consentirà la realizzazione e il finanziamento di un sottopasso che unirà la piazzetta antistante la stazione alla lottizzazione retrostante. L’iniziativa a meno di segnalazioni negative potrebbe essere replicata, anche già per le prossime festività natalizie.






Questo è un articolo pubblicato il 04-10-2010 alle 00:46 sul giornale del 04 ottobre 2010 - 887 letture

In questo articolo si parla di attualità, michela sbaffo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/cSl





logoEV