Castelfidardo: Lorenzetti, le magagne delle opere in corso e il nodo scuole

3' di lettura 27/08/2010 -

Comunicazione del Sindaco: causa crisi edilizia la gara è andata buca, si procederà a trattativa diretta. La crisi avrebbe dovuto far tralasciare il resto e indurre a usare tutte le finanze disponibili solo per l’edificio scolastico. A settembre ricominceranno le lezioni e i ragazzi non avranno una nuova sede né la vedranno iniziata.



Il Sindaco Soprani non perde occasione per rimarcare la straordinarietà delle opere in corso. Si evidenzia solo il lato positivo. Consideriamo quello negativo. Il restyling di P.ta Marina. Cinque mesi di ritardo. Se la responsabilità fosse delle ditte impegnate nei lavori l’amministrazione dovrebbe prendere una bella somma. Nel contratto è prevista una penalità di 50€ per ogni giorno di ritardo nella consegna. Invece a pagare è solo l’ente e siamo oltre i 110.000€ di sforamento sul preventivo. E il disagio dei cittadini,dei turisti,dei commercianti? C’è stata superficialità e supponenza nella pianificazione del progetto.

La Strettoia delle Fornaci.Pur di realizzarla ogni richiesta dell’imprenditore va esaudita. Come mai la Provincia nell’approvazione della variante al prg ha falcidiato richieste di privati cittadini ritenute inaccettabili mentre ha dato l’edificabilità a un terreno di 10,000 mq in via Bramante che non ha alcun requisito per essere considerato zona di completamento? E’un fondo agricolo ricco di ulivi e senza edifici intorno. Lì sorgeranno centinaia di appartamenti. Si è puntato su opere di facciata che hanno sottratto fondi certi all’unica priorità: la nuova Scuola Media. A fine luglio termine di chiusura del concorso per l’affidamento dei lavori, si sarebbe dovuto conoscere il nome del costruttore.

Comunicazione del Sindaco: causa crisi edilizia la gara è andata buca, si procederà a trattativa diretta. La crisi avrebbe dovuto far tralasciare il resto e indurre a usare tutte le finanze disponibili solo per l’edificio scolastico. A settembre ricominceranno le lezioni e i ragazzi non avranno una nuova sede né la vedranno iniziata. L’amministrazione si è insediata nel 2006.La promessa era di portarla a termine nel giro di un anno. Quale anno! Idem per la Media Montessori. Tutto è fermo. Le rogne sono tante. Risolvere i problemi della fontana(quanto c’è costata!), portare a termine i lavori della Strettoia, trovare l’impresa o il gruppo di imprese che dia inizio alla costruzione della nuova Scuola media, mettere in piedi la Montessori. Bisogna trovare i soldi ad ogni costo, le elezioni incalzano.Come andrà a finire?L’opposizione controllerà e porterà il suo contributo costruttivo come sempre ha fatto e come ha dimostrato nelle recenti vicende del Monumento.

Se la minoranza non avesse presentato una mozione nel 2007 per restaurarlo e non avesse richiamato nell’ultimo CC l’attenzione su un filmato girato da un giovane fidardense mandato in rete su youtube che dimostra inequivocabilmente le scadute condizioni in cui versa, nessuno dell’Amm.ne si sarebbe sognato di deliberare in fretta e furia 38.000€ per un intervento sul gruppo bronzeo e sul parco. Non avremmo fatto una bella figura nelle cerimonie commemorative dei 150 anni dell’Unità d’Italia! Purtroppo ben poco potrà fare l’opposizione per ovviare alla brutta figura del governo di fronte alle famiglie, ai presidi, ai professori delle centinaia di ragazzi che a settembre si ritroveranno nell’ex convento di S.Benedetto sul quale andrebbero almeno attuate le modifiche strutturali per la sicurezza antisismica come indicato da specifica perizia. Valentino Lorenzetti


da Valentino Lorenzetti
capogruppo consiliare Unione




Questo è un comunicato stampa pubblicato il 27-08-2010 alle 10:30 sul giornale del 28 agosto 2010 - 710 letture

In questo articolo si parla di attualità, castelfidardo, valentino lorenzetti, unione, mirco soprani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bxY