Liste Civiche: 'Nessuna intesa con il PD'

1' di lettura 25/08/2010 -

Senza entrare negli affari degli altri partiti, ma essendo stati chiamati in ballo diverse volte, precisiamo che all’orizzonte non ci sono possibilità di accordi amministrativi e programmatici con il PD.



A parte il fatto che la maggioranza è salda e si basa su una scelta compiuta nel 2008 ben chiara e precisa, sottolineiamo che nessuna delle tre indicazioni di nuovo segretario del PD ci interessa.

1) La Severini è quella che è arrivata addirittura a mandare email a Roma contro Latini e il nostro modo di fare politica, invece di pensare alle sconfitte rimediate in continuazione dal suo partito. Può essere deontologicamente apprezzabile un fatto del genere?

2) Antonelli per un verso manda avanti la Andreoni a testa bassa strumentalizzandola a tal fine e dimostrando tutta la sua vena di rivendicazione giustizialista. Si dovrebbe ricordare che è stato l’unico presidente di un Ente collegato al Comune ad aver fatto deliberatamente e volontariamente causa al Comune stesso. Quella voglia non gli è passata affatto e ammanta tutta la sua dichiarata bontà moderata. Ci si può fidare di un comportamento simile?

3) Pugnaloni ha sempre mostrato la volontà di dialogo senza mai avere la forza di crederci e di farlo veramente costasse anche una sua sconfitta sul piano dei numeri. Ci si può aspettare uno scatto di orgoglio? La risposta per tutti e tre è NO.

Le conseguenze sono quelle di cui sopra.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-08-2010 alle 17:44 sul giornale del 26 agosto 2010 - 2202 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, paola andreoni, su la testa, liste civiche, pd, argentina severini, lorenzo pugnaloni

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bvN





logoEV