Gruppo Consiliare PDL: 'Ci dissociamo dagli attacchi a Mengoni'

3' di lettura 12/04/2010 - Noi non gufiamo contro. Ci auguriamo per il bene di Astea e di chi ci lavora che ci convincano che la scelta della parte pubblica è stata giusta. Quanto alla nomina di Giancarlo Mengoni a Presidente del Consiglio di Amministrazione di Astea ci dissociamo dagli attacchi alla sua persona. Valuteremo Mengoni sulle cose che farà.


Interveniamo sul tema per chiarire la posizione del gruppo consiliare PDL. Le dichiarazioni e le polemiche, anche aspre dell'ultimo mese, sulla situazione di Astea spa e sul rinnovato Consiglio di Amministrazione, il susseguirsi di attacchi, spesso strumentali, ed il relativo fuoco incrociato tra le parti, ce lo impongono.

Noi siamo in linea con quanto prevede la politica del governo per le società partecipate. In questo senso abbiamo condiviso la delibera di Consiglio di alcuni mesi fa, proposta dall'Amministrazione Comunale, di aumentare nelle partecipate di Osimo le quote dei soci privati. Ciò vale soprattutto per ASTEA, società che si trova a competere con realtà nazionali ed internazionali molto più grandi di lei, e quindi fondamentale è l'apporto di privati importanti in grado di dare innovazione e capacità di sviluppo.

"L'Azienda di Osimo" negli ultimi 10 anni (di cui 7-8 a presidenza Secchiaroli) è stata protagonista di cambiamenti rilevanti, quali la trasformazione in S.P.A., la gara di privatizzazione con cessione a privato del 35% delle quote di proprietà del Comune di Osimo, la fusione con l'AST e la nascita di ASTEA SPA. Questi passaggi, come anche altri di rilievo, sono stati tutti condivisi ed approvati dal Consiglio Comunale di Osimo. Le delibere in C.d.A. negli anni sempre approvate all'unanimità. Ugualmente l'Assemblea dei Soci ha indirizzato gli atti più importanti ed approvato i bilanci, tutti certificati, della società stessa.

Non condividiamo, ed in Consiglio abbiamo votato contro, la proposta di modifica unilaterale di parte pubblica dello statuto di Astea, tra l'altro prevedendo il rischio concreto di recesso di GPO. Richiesta di recesso che è stata poco dopo inoltrata. Noi non gufiamo contro. Ci auguriamo per il bene di Astea e di chi ci lavora che ci convincano che la scelta della parte pubblica è stata giusta.

Quanto alla nomina di Giancarlo Mengoni a Presidente del Consiglio di Amministrazione di Astea ci dissociamo dagli attacchi alla sua persona. L'indicazione è competenza del Sindaco, la nomina è competenza del C.d.A. di Astea, che per di più ha delegato al Presidente molti dei suoi compiti, in carico fino ad un mese fa all'AD ing. Giuseppini. Ci auguriamo che quest'ultima sia stata una scelta ben ponderata e per la delicatezza del ruolo (Amministratore delegato e dipendente della stessa società) e per le elevate competenze specifiche che sono richieste all'A.D. di una società delle dimensioni di Astea. Il nostro comportamento comunque sarà quello del confronto, peraltro già avviato, e non della critica 'a prescindere'. Valuteremo Mengoni sulle cose che farà.


Il Gruppo Consiliare PDL

(in foto il capogruppo Damiano Pirani)






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2010 alle 18:45 sul giornale del 13 aprile 2010 - 3446 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, astea, luciano secchiaroli, giancarlo mengoni, pdl, Damiano Pirani, Gruppo consiliare PdL





logoEV