Gramuglia sfrattato, il Comune ha fatto e sta facendo tutto il possibile

2' di lettura 12/04/2010 - In risposta ai commenti (1 / 2) lasciati su Vivere Osimo.it da Mauro Gramuglia che, sfrattato, staziona su una panchina sotto il porticato di Piazza Boccolino e richiede al Comune una soluzione alla sua emergenza abitativa, l'amministrazione risponde che ha fatto e sta facendo quanto possibile.

Dalla mattinata odierna (lunedì 12 aprile) il signor Mauro Gramuglia staziona su una panchina sotto il porticato di Piazza Boccolino e davanti all'ingresso principale del Palazzo Municipale, dopo avere innalzato un cartello che parla della sua situazione di sfrattato e richiede interventi da parte del Comune.


A tal proposito, l'Amministrazione Comunale precisa che al signor Mauro Gramuglia sono state da tempo prospettate delle soluzioni per dare una prima risposta alla sua emergenza abitativa; in particolare, le assistenti sociali del Comune gli hanno proposto una sistemazione presso la struttura Tenda di Abramo, con pagamento dei trasporti a carico del Comune, che il Gramuglia ha rifiutato; e in alternativa una sistemazione presso l'Ostello gestito dai Frati Francescani di Osimo, con contemporanea collocazione del proprio cagnolino presso il canile municipale, soluzione che ugualmente il Gramuglia ha rifiutato per non distaccarsi dall'animale. Il Comune aveva comunque messo anche in questo caso a disposizione del Gramuglia il rimborso dei costi dei trasporti per poter visitare quotidianamente il cagnolino, invitandolo a fare per il momento di necessità virtù, in attesa del reperimento di una soluzione più soddisfacente.

Nei giorni scorsi il Comune aveva anche provveduto a pagare al signor Gramuglia il biglietto ferroviario per raggiungere Il Lazio, regione nella quale vivono due sue sorelle e dove è stato alloggiato per alcuni giorni. Prima di partire per il Lazio, il Gramaglia era stato alloggiato presso un hotel a spese del Comune. Ma dal Lazio il Gramuglia è nel frattempo ritornato a Osimo e dopo essere stato ospitato per qualche giorno ancora in hotel a spese di una associazione caritativa, continua ad avanzare al Comune richiesta di soluzioni alloggiative.


Già in passato il Comune aveva messo a disposizione una soluzione alloggiativa, che però il Gramuglia non è riuscito a mantenere, mentre per quel che riguarda una eventuale assegnazione di casa popolare, bisognerà attendere l'emissione dell'apposito bando in imminente uscita, dopodichè potrà concorrere con tutte le altre famiglie osimane in possesso dei requisiti alla formazione della graduatoria. Fermo restando che difficilmente i nuclei familiari composti da un solo soggetto possono conseguire punteggi molto alti e che non gioca a vantaggio del Gramuglia il fatto del recente sfratto per morosità.

Il Comune continua intanto a ricercare attraverso l'Agenzia del Lavoro comunale eventuali possibilità di collocazione del Gramuglia nel mondo del lavoro, ma fin qui non sono state reperite opportunità






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-04-2010 alle 18:06 sul giornale del 13 aprile 2010 - 3987 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, stefano simoncini, Comune di Osimo, mauro gramuglia





logoEV