Swap: la giunta comunale delibera di estinguere anticipatamente il contratto

1' di lettura 08/04/2010 - La Giunta, rilevando che l'operatività in derivati del Comune ha prodotto fino a oggi complessivamente un saldo positivo di euro 238.036,58, ritiene ora opportuno estinguere anticipatamente l'operazione al fine di tutelare l'interesse dell'ente Comune.

Nel 15/12/2005 il Comune ha stipulato un Contratto Collar Swap con l'Unicredit Banca Mobiliare S.p.A. con il quale ha coperto il rischio di tasso sul proprio indebitamento con durata fino al 31 dicembre 2018 su un importo di euro 31.193.869,00. Questo contratto determina che in base all'andamento sul mercato dei tassi di interesse sui mutui accesi l'Ente guadagna (se scendono) o perde soldi (se salgono). Tale operazione al momento presenta un valore mark-to-market negativo per il Comune pari a euro 327.395,00 alla data del 9/3/2010. La Giunta, rilevando che l'operatività in derivati del Comune ha prodotto fino a oggi complessivamente un saldo positivo di euro 238.036,58, ritiene ora opportuno estinguere anticipatamente l'operazione al fine di tutelare l'interesse dell'ente Comune. Dalla rescissione del contratto partirà una trattativa con la banca per ridurre il costo dell'estinzione, dato che il Comune non intende pagare per uscire dal contratto una somma superiore al saldo positivo ottenuto. Il contratto swap era stato oggetto di aspre critiche da parte dell'opposizione che temeva ripercussioni negative sulle finanze del Comune nella delicata congiuntura economica che ha caratterizzato il 2009.

In allegato PDF la delibera


...

...






Questo è un articolo pubblicato il 08-04-2010 alle 18:17 sul giornale del 09 aprile 2010 - 1065 letture

In questo articolo si parla di attualità, bilancio, michela sbaffo, derivati, swap





logoEV