Andreoni (PD): Latini lascia la \'speranza\' delle Liste civiche e si candida con l’API

3' di lettura 15/01/2010 - Dalla  stampa locale si legge che Latini è entrato a far parte, a titolo di coordinatore, del nuovo partito denominato API di Rutelli.
Evidentemente anche per Latini  le liste osimane,  che attualmente guidano la città e di cui lo stesso è  espressione, come consigliere comunale oltre che responsabile capo dello Staff del Sindaco, sono politicamente  \"inadeguate\" per una POLITICA di più ampio respiro territoriale.


Dalla stampa locale si legge che Latini è entrato a far parte, a titolo di coordinatore, del nuovo partito denominato API di Rutelli.
Evidentemente anche per Latini le liste osimane, che attualmente guidano la città e di cui lo stesso è espressione, come consigliere comunale oltre che responsabile capo dello Staff del Sindaco, sono politicamente \"inadeguate\" per una POLITICA di più ampio respiro territoriale.
Vedremo quali sono i programmi e i valori a cui si richiamerà Latini all\'intermo di questo movimento che dovrebbe collocarsi nel centro sinistra in appoggio al candidato Governatore Spacca.

Ad esempio sulla questione Immigrati. Recentemente in Consiglio Comunale le Liste Simoncini%Latini hanno bocciato, votando NO ( eccetto il voto di astensione di Gallina Mirco) ad una nostra Mozione-proposta che prevedeva l\'Istituzione della figura del Consigliere Comunale Aggiunto in rappresentanza dei Migranti presenti in città. Figura mediatrice che la Provincia di Ancona ha, che molti comuni come Ancona, Loreto, Polverigi, Falconara, Senigallia, Jesi ecc. hanno istituito per facilitare la comunicazione con i Migranti extra-comunitari presenti in città e trovare \"ponti\" tra le loro aspirazioni e le loro necessità e le problematiche che si frappongono ad una concreta integrazione. Le Liste Simoncini&Latini hanno VOTATO NO evidentemente loro non sono per politiche che favoriscano l\'integrazione sociale.

Ad esempio sulla questione tasse. tributi comunali e costo dei servizi. Gli osimani per esclusiva colpa delle liste Simoncini&Latini hanno il carico fiscale più pesante fra tutte le città marchigiane. L\'addizionale Irpef è al massimo consentito dalla legge, la Tariffa dei Rifiuti la più \"carestosa\" forse nel panorama nazionale (a fronte di una raccolta differenziata oggi al palo su valori del 35-40% molto al di sotto degli obblighi di legge), i costi dei servizi individuali - trasporti e mensa scolastica, asili nido ecc. - aumentati annualmente non per far fronte al miglioramento dei servizi ma per sanare i costi dei tanti consigli di Amministrazine delle società partecipate, e per affrontare i tanti contenziosi legali e sostenere le consulenze esterne. Mentre secondo le \"falsificazioni\" delle liste Simoncini&Latini, colpa di tutti i mali, di tutti gli errori, e le cause degli aumenti delle tasse comunali sarebbero da addebitare esclusivamente ad un Sindaco del centro sinistra che ha guidato Osimo 15 anni fa e al Presidente Prodi

\"\"

Ad esempio sulla questione Ospedale di Rete. Ospedale che tutti desidereremmo avere nel nostro territorio comunale, dotato di tutte le possibili specializzazioni a servizio della nostra comunità, ma che in una visione di programmazione territoriale deve rispondere a requisiti tecnici e di localizzazione che non dipendono dal singolo Comune e non possono rispondere a logiche campanilistiche sopratutto in questo periodo di crisi economica in cui anche la spesa pubblica deve essere misurata in termini di economicità, efficienza ed efficacia.
Ecco l\'equilibrio istituzionale dimostrato dalle liste Simoncini&Latini su questa importante questione. Chiederemo conto delle spese legali fatte pagare ai cittadini osimani per difendere \"il nulla\".

\"\"

\"\"

Il Partito Democratico di Osimo non sarà mai alleato di Latini e non avrà mai nulla da condividere con le LIste Latini&Simoncini. Tra i tavoli del Consiglio Comunale e nell\'azione politica cittadina il PD Osimano continuerà con coerenza, fermezza e decisione la sua azione di opposizione a tutela della comunità osimana e di proposta per una politica cittadina alternativa a quella espressa dall\' attuale maggioranza che governa in modo inadeguato e male la nostra città.

Paola Andreoni
capogruppo consiliare PD Osimo


da Paola Andreoni
Presidente Consiglio Comunale Osimo





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-01-2010 alle 21:45 sul giornale del 16 gennaio 2010 - 5454 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, api, partito democratico, paola andreoni, liste civiche, dino latini, elezioni regionali





logoEV