Basket: Gira Pentagruppo - Edilcost Robur Osimo 82- 66

5' di lettura 10/12/2009 - In un palazzetto gremito di tifosi e di entusiasmo il Gira ha vinto una partita difficile contro una squadra ostica e di valore. Un vittoria importante ottenuta grazie ad un\'ottima difesa e all\'organizzazione del gioco.

In un palazzetto gremito di tifosi e di entusiasmo il Gira ha vinto una partita difficile contro una squadra ostica e di valore. Un vittoria importante ottenuta grazie ad un\'ottima difesa e all\'organizzazione del gioco. Il Gira Pentagruppo batte l\'Edilcost Osimo per 82 a 66 e porta a casa il decimo successo stagionale in dodici incontri disputati. Una partita difficile che ha visto il Gira uscire alla distanza riuscendo a far suo il match nell\'ultimo quarto. Avvio lento per il Pentagruppo che fatica molto in attacco e che realizza appena 3 punti in 5 minuti (3-12). Perego prende in mano la squadra realizzando due bombe che danno morale agli arancioneri ribaltando, con un parziale di 12 a 0, la situazione e andando al primo riposo avanti 15 a 12. Il secondo quarto si allinea più o meno sulla falsariga del primo, con il Gira che allunga (24-16 al 14\') ma subisce il rientro di Osimo (28-29). Una tripla di Sanguinetti seguita da 4 punti di Rosignoli permettono al Gira di andare al riposo sul +4 (35-31). Nel terzo periodo il Gira prende il largo grazie alle bombe di Prandin, Casella e Stojkov e ad una difesa più attenta e pressante (53-37 al 27\'). Nel finale di quarto i rimbalzi di Pozzi (10 in totale) e i canestri di Cardellini permettono ai marchigiani di tornare sul -11 (55 a 44 al suono della terza sirena). L\'inizio dell\'ultimo quarto è all\'insegna del tiro dalla lunga distanza: Stojkov, Diviach e Perego infilano 3 bombe consecutive e, a 7 minuti da giocare, tocca il massimo vantaggio sul +20 (66-46). Solo alcune palle perse dagli arancioneri permettono agli ospiti di crederci ancora e a 180 secondi dalla fine l\'Edilcost è sotto 75 a 62. Ci pensa poi Marco Diviach a realizzare la bomba che spezza le ultime speranze dei marchigiani. Nel finale i liberi di Sanguinetti da una parte e un canestro di Cardellini dall\'altra fissano il punteggio sull\'82 a 66.


Roberto Prandin, 19 punti come nella trasferta di Verona di tre giorni fa, è il miglior realizzatore dell\'incontro. Per il Pentagruppo, inoltre, emergono le ottime prove di Riccardo Perego (17 punti con 6/8 al tiro, 6 rimbalzi e 22 di valutazione) e dei due playmaker: Stojkov 13 punti, 6 assist e 18 di valutazione, e Sanguinetti, autore di 14 punti con 4/7 al tiro per un totale di 16 di valutazione. Ottime le percentuali dalla lunga distanza (43% con 13/28), un elevato numero di assist (ben 18) e con 20 palle recuperate contro le 16 perse.


Anche Osimo, che arrivava ad Ozzano con il problema influenza (l\'ex Luca Rossi uno dei colpiti), ha fatto la sua partita rimanendo in gioco per tre quarti. Per i marchigiani miglior realizzatore Andrea Vitale con 16 punti. A rimbalzo, oltre al già citato Pozzi, si è fatto sentire Gennari, che ne ha catturati ben 8. Buone per gli ospiti le percentuali al tiro da 2 (62% con 23/37), a dispetto di statistiche basse nel tiro da tre e sui liberi: 18% nel tiri dai 6 e 25 e il 50% dalla lunetta (8 su 16). Con questa vittoria il Gira aggiunge altri due importanti punti alla propria classifica che vede gli arancioneri a quota 20 subito dietro la coppia Forlì-Fortitudo a 22 punti e davanti a Brescia salita a 18. Ma per i ragazzi di coach Salieri non c\'è un attimo di tempo per guardare la classifica o per tirare il fiato. Già domani i terribili ragazzi del Gira Pentagruppo saranno in palestra per allenarsi e per preparare al meglio la prossima insidiosa trasferta: Domenica 13 Dicembre (palla a due ore 17.00), il Gira Pentagruppo sarà ospite della Acegas APS Trieste. Le parole di coach Salieri nel dopo gara: \" In un palazzetto pieno di tifosi e di entusiasmo abbiamo giocato un grande secondo tempo e vinto una partita difficile contro una squadra che sapevamo ostica e di valore. Un vittoria importante che trova le basi nella nostra difesa e nell\'organizzazione del gioco. Abbiamo attaccato bene sia sulla zona che a uomo. Dopo una partenza sotto il segno di Vitale, che abbiamo subito per tutta la gara, Perego e Sanguinetti ci hanno dato punti importanti, fiducia ed energia. Nella seconda parte, Prandin e Stojkov hanno fatto lo stesso. Ho visto anche buone cose da Diviach, soprattutto nel finale. Era importante vincere e così è stato. Ora si tratta di recuperare energia per la trasferta di domenica a Trieste; lo staff medico avrà da lavorare su Rosignoli per una fascite al piede, su Perego per una botta al ginocchio e su Prandin per affaticamento.\"

PENTAGRUPPO OZZANO - EDILCOST OSIMO 82 - 66 (15-12; 35-31; 55-44)

OZZANO: Prandin 19, Perego 17, Sanguinetti 14, Stojkov 13, Diviach 8, Rosignoli 6, Casella 3, Ranuzzi 2, Spizzichini, Corsaletti ne - All. Salieri

OSIMO: Vitale 16, Cardellini 10, Gennari 10, Pozzi 9, Naso 9, Fois 7, Barsanti 5, Rossi, Di Maggio ne, David ne - All. Ercolessi

Note:
Arbitri: Bramante Valerio (Vr) - Mazzoni Manuel (Gr)
Usciti per falli: Pozzi


Servizio Comunicazione Gira Pentagruppo Ozzano






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-12-2009 alle 17:53 sul giornale del 11 dicembre 2009 - 3070 letture

In questo articolo si parla di basket, sport, robur