La stella di Betlemme si colora di pace, al via la settimana del Time for Responsabilities

11/10/2009 - “Con la vostra presenza qui, oggi voi avete cancellato le ragioni della separazione e costruito un ponte d’amore, di dialogo, di speranza”.

Così il sindaco di Betlemme ha accolto e salutato nella sede del municipio la delegazione di oltre 400 persone giunte da tutta Italia per partecipare al Time for Responsabilities, la settimana di incontri, convegni e manifestazioni organizzata dal Coordinamento nazionale degli Enti Locali per la pace che si svolgerà dal 10 al 17 ottobre in Israele e Palestina.

Un’iniziativa che, raccogliendo l’eredità di figure storiche del pacifismo italiano come Giorgio La Pira e Aldo Capitini, intende sostenere concretamente l’appello lanciato dal presidente degli Stati Uniti, nonché neo premio Nobel per la Pace Barak Obama, affinché presto si possa giungere a una soluzione definitiva del conflitto mediorientale.

Nel corso dei numerosi interventi da parte delle rappresentanze istituzionali palestinesi, più volte è stata denunciata la gravità della situazione umanitaria nei territori palestinesi, accresciutasi esponenzialmente, soprattutto nella striscia di Gaza, dopo l’ultimo terribile conflitto avvenuto lo scorso anno dal 27 dicembre 2008 al 18 gennaio 2009, in cui si stima abbiano perso la vita oltre 1400 palestinesi, per lo più civili inermi.

A tal proposito, il segretario nazionale del Coordinamento degli Enti Locali per la pace ha pubblicamente richiesto alle autorità diplomatiche italiane presenti un impegno affinché nel corso della settimana una piccola delegazione possa recarsi a Gaza per verificare di persona la situazione.





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2009 alle 16:08 sul giornale del 12 ottobre 2009 - 863 letture

In questo articolo si parla di provincia di ancona, politica, ancona


sembra che lì ci siano solo i palestinesi<br />
<br />
e noi a questo gli paghjamo anche la vacanza....<br />
<br />
aripori soldi nostri

Bravo per il vostro commento. L\'evento era una farsa completa con piccolo a nessun riconoscimento localmente. Perché la gente pensa la pace può essere comprata con soldi? In effetti l\'opposto accade spesso. I soldi ottengono dissipati lungo la strada per un gran numero delle spese e nelle tasche di coloro che non meritano, a meno che siano abbastanza intelligenti dire che cosa la gente vuole sentire, \" pace, pace\"!!. <br />
Altrimenti, i poveri rimangono poveri.




logoEV