La morte di Don Aldo Compagnucci, il cordoglio del Sindaco

09/10/2009 - A nome mio personale e dell\'Amministrazione Comunale esprimo i sentimenti del più vivo cordoglio per la scomparsa di don Aldo Compagnucci, un uomo che ha segnato profondamente con la sua presenza i decenni scorsi della vita della nostra città.

A nome mio personale e dell\'Amministrazione Comunale esprimo i sentimenti del più vivo cordoglio per la scomparsa di don Aldo Compagnucci, un uomo che ha segnato profondamente con la sua presenza i decenni scorsi della vita della nostra città.

Figura illuminata di sacerdote, don Aldo si era dedicato con grande passione, nel corso della sua vita, anche all\'insegnamento e alla produzione artistica e culturale.

Con la sua uscita di scena, Osimo perde una figura che ha contribuito enormemente alla crescita umana, spirituale, religiosa e culturale della nostra comunità.


Don Aldo Compagnucci, nato a Montefano, è stato insegnante di italiano e latino prima alle Magistrali e poi al Liceo Scientifico di Osimo. Parroco della cattedrale di San Leopardo, Don Aldo ha poi assunto la guida della parrocchia di San Sabino. Viene ricordato come un sacerdote-umanista, animato dalla passione per la cultura. Ha fondato l\'associazione culturale Teatro Aperto e ha lasciato tutti i suoi libri, migliaia di volumi, alla Curia di Osimo. Un ictus lo aveva costretto alla sedia a rotelle al ritiro nella casa di riposo Grimani Buttari di cui era cappellano onorario. I funerali saranno officiati oggi sabato 10 alle 15.30 al Duomo






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 09-10-2009 alle 15:37 sul giornale del 10 ottobre 2009 - 3514 letture

In questo articolo si parla di chiesa, attualità, osimo, stefano simoncini, teatro aperto, Comune di Osimo, don aldo compagnucci


Un pensiero pieno di affetto per Don Aldo che è stato un mio insegnante alle magistrali.

Grazie Aldo per la tua vita spesa per farci crescere<br />
in scienza,sapienza e fede.

giacomo busilacchio

Lontano da Osimo da quasi quaranta anni, ricordo Don Aldo come persona dinamica, onesta e saggia, vicino ai giovani, le sue iniziative culturali, i suoi cineforum, le sue prediche che ti lasciavano spesso di stucco, ma dense di indicazioni.<br />
Ora raccoglie il premio promesso ai giusti ed ai buoni.




logoEV