Moto: per Baiox in Francia altri punti iridati

6' di lettura 05/10/2009 - Sul circuito francese di Magny-Cours, che ha ospitato la penultima prova del mondiale superbike con oltre 80.000 spettatori presenti, sono continuati i progressi e i risultati positivi per Matteo Baiocco, dopo i punti iridati conquistati nel precedente round di Imola.

Magny Cours, 4 ottobre 2009, 13° round mondiale superbike.


Sul circuito francese di Magny-Cours, che ha ospitato la penultima prova del mondiale superbike con oltre 80.000 spettatori presenti, sono continuati i progressi e i risultati positivi per Matteo Baiocco, dopo i punti iridati conquistati nel precedente round di Imola.



Fin dalle prime prove del venerdì, il pilota di Osimo si è subito dimostrato positivo ottenendo un ventesimo posto nelle prove libere con il tempo di 1\'41.891, ad un secondo e nove decimi dal capofila.

Il feeling con la nuova moto, la Ducati messa a disposizione del team Guandalini Racing, con il quale è la terza gara del mondiale che disputa, sta crescendo costantemente, tanto che Matteo, durante le prove ufficiali di sabato, è riuscito a stampare il tempo di 1\'41.573 e chiudere in ventesima posizione, cosa che gli ha permesso, per la prima volta, di prendere parte alla Superpole del pomeriggio.



Durante la superpole 1, Baiox conclude con una buona 18° posizione, a poco più di un secondo dal primo e, per soli 2 decimi di secondo, non riesce a partecipare alla Superpole 2.

Dopo il warm up della domenica mattina, dove il biker di Osimo ha continuato a ottimizzare il set-up della sua Ducati, Matteo è partito per gara 1 deciso a migliorare il 18° posto della griglia di partenza. Subito dopo il via, si mantiene incollato al gruppo che lo precede e a suon di bellissimi duelli e sorpassi, riesce a guadagnare alcune posizioni fino alla 12° posto finale che equivale al miglior risultato ottenuto da Matteo al suo primo anno di Mondiale Superbike. Va poi considerato che il risultato poteva essere ancora migliore se non avesse avuto un piccolo problema al pneumatico anteriore che faceva scivolare un po\' troppo la moto sull\'asfalto francese.



In gara 2, l\'ex campione europeo della supersport, decide di partire con un pneumatico diverso rispetto alla gara precedente e questo migliora la sua condizione di guida. Questa volta lo spunto in partenza non è dei migliori, battaglia comunque con i colleghi, risale varie posizioni, fino a lottare all\'ultimo giro con Michel Fabrizio per la conquista della 13^ posizione, che perde a pochissime curve dal termine. Termina così in 14^ posizione che gli permette di incamerare altri punti mondiali e di confermare i progressi ottenuti da Baiox dal Nurburgring (prima gara con la nuova moto e Team) ad oggi.



MATTEO BAIOCCO #15:\"E\' stato un week-end positivo, il migliore da quando corro nel mondiale superbike. Oggi infatti ho preso punti in entrambe le manche e in gara 1 ho ottenuto il mio miglior risultato stagionale. Sabato ho fatto una buona Superpole 1 ed ho mancato per poco la Superpole 2, quindi mi sentivo abbastanza carico per la gara. La prima manche, nonostante sia arrivato 12°, è stata abbastanza difficile perché non avevo un ottimo feeling con l\'anteriore in frenata. Per gara 2 abbiamo scelto gomma diversa che andava meglio. Peccato perché alla fine, quando ero il tredicesima posizione, non sapevo che ero seguito da Fabrizio perché avrei chiuso maggiormente le traiettorie per evitare di essere sorpassato proprio in dirittura d\'arrivo. Per le prossime gare dobbiamo scendere ancora di qualche decimo per essere nel mezzo del gruppetto di piloti che stanno davanti e provare a finire le gare anche, magari, tra i primi dieci.\"

Prossimo ed ultimo appuntamento per la stagione del mondiale superbike 2009, il 25 Ottobre sul tracciato portoghese di Portimao, dove Matteo cercherà di migliorare ulteriormente i risultati di Magny-Cours.


CLASSIFICA SBK GARA 1

1 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 37\'57.110 (160,392 kph)
2 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 0.181
3 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 5.009
4 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 16.347
5 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 22.622
6 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 24.948
7 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 27.144
8 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 27.578
9 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 28.486
10 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R 28.716
11 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 52.680
12 15 Baiocco M. (ITA) Ducati 1098R 1\'01.372 13 99 Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R 1\'05.123
14 25 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R 1\'05.483
15 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF R1 1\'05.672
16 88 Resch R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9 1\'29.284
17 40 Gentile F. (ITA) Honda CBR1000RR
RET 22 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory
RET 132 Morais S. (RSA) Kawasaki ZX 10R
RET 10 Nieto F. (ESP) Ducati 1098R
RET 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R
RET 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR
RET 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR
RET 9 Kiyonari R. (JPN) Honda CBR1000RR
RET 31 Muggeridge K. (AUS) Suzuki GSX-R 1000 K9
RET 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1

CLASSIFICA SBK GARA 2

1 41 Haga N. (JPN) Ducati 1098R 38\'00.282 (160,169 kph)
2 3 Biaggi M. (ITA) Aprilia RSV4 Factory 1.480
3 65 Rea J. (GBR) Honda CBR1000RR 6.024
4 19 Spies B. (USA) Yamaha YZF R1 18.135
5 91 Haslam L. (GBR) Honda CBR1000RR 21.236
6 71 Kagayama Y. (JPN) Suzuki GSX-R 1000 K9 23.647
7 67 Byrne S. (GBR) Ducati 1098R 23.701
8 31 Muggeridge K. (AUS) Suzuki GSX-R 1000 K9 24.838
9 7 Checa C. (ESP) Honda CBR1000RR 31.455
10 11 Corser T. (AUS) BMW S1000 RR 32.507
11 10 Nieto F. (ESP) Ducati 1098R 37.594
12 111 Xaus R. (ESP) BMW S1000 RR 44.727
13 84 Fabrizio M. (ITA) Ducati 1098R 49.782
14 15 Baiocco M. (ITA) Ducati 1098R 50.345
15 23 Parkes B. (AUS) Kawasaki ZX 10R 56.209
16 25 Salom D. (ESP) Kawasaki ZX 10R 58.796
17 94 Checa D. (ESP) Yamaha YZF R1 1\'00.391
18 88 Resch R. (AUT) Suzuki GSX-R 1000 K9 1\'20.777
19 132 Morais S. (RSA) Kawasaki ZX 10R 1\'24.318
RET 22 Camier L. (GBR) Aprilia RSV4 Factory
RET 99 Scassa L. (ITA) Kawasaki ZX 10R
RET 96 Smrz J. (CZE) Ducati 1098R
RET 77 Iannuzzo V. (ITA) Honda CBR1000RR
RET 66 Sykes T. (GBR) Yamaha YZF R1








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-10-2009 alle 14:39 sul giornale del 06 ottobre 2009 - 895 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo bikers, paolo pesaresi, baiox, moto





logoEV