Depurazione acqua, il Comitato: \'Dopo la firma del Ministro, l\'Astea non ha più scuse\'

01/10/2009 - Non ci sono ulteriori scuse da parte dell\'ASTEA per ritardare l\'inizio dei rimborsi dei canoni di depurazione non dovuti. Il 29 settembre 2009 il Ministro dell\'Ambiente Stefania Prestigiacomo ha firmato il decreto di attuazione \'\'Misure straordinarie in materia di risorse idriche e di protezione dell\'ambiente\'\' convertito dalla legge n. 13 del 27/02/09 con il quale si stabiliscono i criteri per la restituzione delle somme.

Esultano i rappresentanti del comitato Rimborsodepurazione di Osimo: Non ci sono ulteriori scuse da parte dell\'ASTEA per ritardare l\'inizio dei rimborsi dei canoni di depurazione non dovuti. Il 29 settembre 2009 il Ministro dell\'Ambiente Stefania Prestigiacomo ha firmato il decreto di attuazione \'\'Misure straordinarie in materia di risorse idriche e di protezione dell\'ambiente\'\' convertito dalla legge n. 13 del 27/02/09 con il quale si stabiliscono i criteri per la restituzione delle somme indebitamente versate dagli utenti per il canone di depurazione delle acque nonostante la mancanza o l\'inattività temporanea degli impianti di depurazione.


In base al decreto i rimborsi dovranno essere effettuati dalle società che gestiscono il servizio idrico integrato. Le stesse aziende saranno anche tenute a rendere disponibili agli utenti i dati relativi alla effettiva erogazione del servizio di depurazione attraverso forme di pubblicità sia on-line che all\'interno della bolletta, garantendo la massima trasparenza nelle operazioni di restituzione e informazione costante sull\'impiego degli introiti tariffari nella costruzione e nel completamento degli impianti di depurazione. Il presidente Pier Luigi Agostinelli si dichiara soddisfatto per l\'accoglimento di quanto già sancito dalla Corte Costituzionale e dalla seguente legge 13/09, ed invita l\'ASTEA ad una maggiore apertura verso l\'utenza, individuando proprio nella cura del rapporto umano la risorsa primaria e vincente.

Dello stesso avviso, ma più cauto, il segretario Roberto Biagini che invita gli oltre 5.000 osimani che hanno richiesto il rimborso, ad effettuare controlli in bolletta e segnalare eventuali irregolarità nella fase di restituzione. Il comitato rimborsodepurazione svolgerà comunque un\'azione di controllo affinchè la restituzione dei canoni non dovuti siano effettivamente erogati a tutti gli aventi diritto.


Rimborso depurazione

Pier Luigi Agostinelli e Roberto Biagini


da Pierluigi Agostinelli
Presidente Comitato Quelli che Risparmiano 







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 01-10-2009 alle 14:29 sul giornale del 02 ottobre 2009 - 3845 letture

In questo articolo si parla di attualità, osimo, pierluigi agostinelli, comitato rimborso depurazione e piace a Andrea_Cantori


Mi chiedo come fanno all\'Astea a restituirci il maltolto, con gli interessi e le scuse, se ancora non ci hanno fatto sapere e comunicato, a noi utenti, le zone ed i nominativi che ne hanno il diritto al relativo e doveroso rimborso, pur abendone io medesimo fatto espressamente richiesta alla stessa Astea con e-mail e fax specifici. L\'importante è concedere tanto magari ai dipendenti, ma non rispondere per nulla agli utenti. Facciamo una azione collettiva: non dobbiamo essere sempre noi utenti finali a pagarne le conseguenze dei maggiori costi o delle insensate gestioni. Mariano Giuliodori.

Povera Astea! Ah, ah, ah. E non è finita, è notizia di oggi infatti che anche l\'Iva del 10% sulla tassa rifiuti non è dovuta e va restituita a tutti coloro che faranno apposita domanda di mora. Perlomeno è così che ho capito dal TG3 regionale.