Mercuri (PDL): Ballottaggio, il PDL lasci decidere l\'elettorato di sinistra

2' di lettura 12/06/2009 - Si potrebbe anche pensare ad una Amministrazione congiunta tra la maggioranza delle Civiche Simoncini con il PD che farebbe da tramite con la Provincia e la Regione, e con il PDL che potrebbe realizzare un filo diretto con il Governo Nazionale. 

Le consultazioni amministrative per il comune di Osimo hanno dato pieno riconoscimento alle Liste civiche di Simoncini e al PD della Andreoni: due formazioni differenti che rappresentano comunque la stessa Cosa Politica. Confrontando i risultati comunali con le votazioni per l\'Europa risulta evidente che la gran parte dell\'elettorato del PDL locale si sposta sulle Civiche Latini e questo dimostra la loro particolare abilità nel saper mascherare la propria entità politica.


In effetti nella pratica quotidiana, per quanto riguarda le Civiche Latini, sia il Sistema operativo che le relazioni personali e sociali, la conduzione economico-finanziaria, gli obiettivi civici e culturali, tutti conducono ad una chiara linea di Sinistra mascherata con indiscutibili valori di riferimento come la meritocrazia e la professionalità costantemente assenti in pratica in tutte le loro scelte politiche e/o amministrative.


Ci dispiace dunque per i cittadini che, qualunque sia l\'esito del ballottaggio e proprio nel momento di maggior crisi economica generale, non potranno trovare nella propria amministrazione comunale quella energia e quella imprenditorialità che sono tipiche del sistema politico liberale, e neppure l\'indispensabile collegamento con il buon governo nazionale che potrebbe reperire nuove risorse per tamponare l\'emergenza della disoccupazione.


Si tratta di esigenze talmente forti che si potrebbe anche pensare ad una Amministrazione congiunta tra la maggioranza delle Civiche Simoncini con il PD che farebbe da tramite con la Provincia e la Regione, e con il PDL che potrebbe realizzare un filo diretto con il Governo Nazionale. Si tratterebbe di una collaborazione temporanea legata al periodo della crisi economica, ma darebbe il senso reale della politica che si esprime per servire i cittadini.


Al di fuori di questa idealità e fuori dal ballottaggio il PDL, come mia opinione personale, dovrà restare ad osservare e lasciare decidere agli elettori della Sinistra quale potrebbe essere lo schieramento amministrativo più idoneo per la città. Qualunque nostra interferenza o patto politico porterebbe ad una destabilizzazione ed incertezza politica che andrebbe a danno esclusivo della prossima Amministrazione Comunale e quindi dei cittadini osimani.


Sauro Mercuri - PDL


da Sauro Mercuri
Forza Italia Osimo


 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 12-06-2009 alle 16:58 sul giornale del 12 giugno 2009 - 2988 letture

In questo articolo si parla di politica, osimo, paola andreoni, su la testa, stefano simoncini, liste civiche, sauro mercuri, pd, pdl, ballottaggio osimo





logoEV